LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Vandali al Ponticello, “ci vorrebbero le telecamere”

Lettera firmata

Vandali al Ponticello, "ci vorrebbero le telecamere"

Salve sono un’indigena del Ponticello , scrivo questa lettera per segnalare alla vostra redazione alle Forze dell’Ordine e anche all’amministrazione comunale, i numerosi atti vandalici compiuti in zona Ponticello ,Via Leoncini e la cabina dell’Enel sottostante. Nella notte tra lunedi’12 e martedi’ 13 settembre alcuni ragazzi, dopo innumerevoli schiamazzi, hanno distrutto a sassate la porta a vetri dell’edificio ex Sip. Una pattuglia dei Carabinieri è prontamente intervenuta ma i vandali si erano già dati alla fuga. Purtroppo però non si tratta di un episodio isolato e ristretto al solo periodo estivo, bensì di atti vandalici che continuano durante tutto l’anno. La cabina Enel è diventata una toilette a cielo aperto ,e potrete immaginare il tanfo nei mesi più caldi. Sulla salita che da via Leoncini porta a S.Rocco ci sono sempre traffici molto strani e le scalette che costeggiano la suddetta cabina Enel sono perennemente coperti di innumerevoli rifiuti di plastica e bottiglie di alcolici disintegrate .E non ci venga mai in mente di fare osservazioni sui comportamenti scorretti di questi bravi ragazzi perché si viene ,nel migliore dei casi ricoperti di insulti, nel peggiore si può ritrovare il proprio mezzo devastato. Ma non sarebbe opportuno fare più controlli in questa zona ed eventualmente mettere delle videocamere di sorveglianza?Perchè i vandali non si occupano solo del centro storico ma hanno un raggio d’azione ben più ampio. Io amo profondamente Portoferraio e vedere questi scempi mi fa sanguinare il cuore. Spero tanto che pubblichiate questa lettera ,che venga letta da questi bravi ragazzi e che la prossima volta vadano a disintegrare i vetri di casa loro visto che lo trovano così divertente, anzichè danneggiare cose non di loro proprietà