LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ottimi risultati per gli Arcieri del Mare agli “Italiani”

I campionati in provincia di Parma, gli elbani vincitori di molte medaglie

Ottimi risultati per gli Arcieri del Mare agli "Italiani"

Si sono da poco conclusi i Campionati Italiani FIARC 2016, e la Compagnia 09ELBA ha partecipato con alcuni dei suoi migliori arcieri che, come oramai da tradizione, hanno portato a casa un buon numero di medaglie. La competizione, come sempre, si è svolta sotto l’afoso sole di agosto – fortunatamente attenuato dagli alberi ad alto fusto dei Boschi di Carrega, in provincia di Parma – per quattro giorni, uno per tipologia di gara FIARC. Ciascuna gara ha una durata di circa 6 ore, in cui si cammina per chilometri e ci si ferma soltanto per tirare: non è quindi da tutti affrontare questo genere di prova, specialmente in estate.

Iniziamo con la nostra Lisa Adriani, tornata appositamente da Londra per partecipare ai campionati, e già giovane campionessa italiana nei campionati indoor 2013: alla sua prima esperienza outdoor ha conquistato una seconda posizione nella categoria Cacciatrice Femminile Arco Nudo.

Pasquale D’Ascoli, uno dei nostri più “vecchi” arcieri, anche lui abitué dei podi, sia regionali che nazionali, ha ottenuto un ottimo secondo posto sul podio della categoria Cacciatore Maschile Stile Libero.

Davide Melas (detto “Davidino”, anche se è ben più piazzato del sottoscritto), il nostro piccolo grande campione che oramai non sa più dove mettere i trofei, è arrivato primo nella categoria Scout Maschile Freestyle, ma con i suoi punteggi avrebbe potuto tranquillamente competere con gli adulti.

Valerio Monari ha avuto dei problemi al suo arco pochi giorni prima della competizione, ma non si è abbattuto e ha portato a casa un’ottima terza posizione sul podio della categoria Cacciatore Maschile Stile Libero Illimitato.

Vogliamo brevemente menzionare anche gli altri arcieri che, pur non avendo raggiunto il podio, hanno affrontato e portato in fondo con tenacia la sfida. Patrizio Bolano, il nostro “mastro arcaio”, ha gareggiato con il bellissimo arco di tasso fatto con le sue mani nella categoria Arco Storico, rientrando nei primi 10. Alessandra Ingrasci, una delle nostre campionesse più costanti, che per pochissimo (è arrivata quinta) non ha ottenuto il posto sul podio insieme a Lisa per un guasto tecnico al suo arco al secondo giorno di gara. Giuseppe Longhitano, anche lui alla sua prima esperienza outdoor, si è fatto valere pur non avendo avuto la possibilità di allenarsi come avrebbe voluto, abitando a Londra. Infine Claudia Schezzini, che compete in una delle categorie più “popolose”, quella dell’Arco Ricurvo, comunque soddisfatta perché ha migliorato i punteggi dell’anno precedente.

Infine facciamo i nostri auguri di pronta guarigione a uno dei nostri “vecchi leoni”, Luca Bellini, che per un infortunio non ha potuto partecipare alla gara. Siamo sicuri che si rimetterà in pieno e si rifarà ai campionati indoor di fine ottobre.

Carlo Gherarducci
Arcieri del Mare 09ELBA