Quantcast
Tragedia del terremoto, volontari elbani pronti a partire - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Tragedia del terremoto, volontari elbani pronti a partire

Allertati ambulanza con 4 persone della Misericordia e unità cinofile dei VVF

Tragedia del terremoto, volontari elbani pronti a partire

Amatrice, Pescara del Tronto, Accumoli. Tre paesi distrutti dal terremoto che ha colpito duramente il centro Italia alle 3,36, con epicentro fra Lazio, Marche e Umbria. Una terribile similitudine con quanto accadde a L’Aquila sette anni fa, praticamente alla stessa ora, nel cuore della notte. Morte, distruzione e disperazione nelle immagini che passano in tv e on line, solidarietà quello che scatta nell’animo delle persone, soprattutto quelle come i volontari della Protezione Civile elbana che si stanno già attivando per portare il proprio contributo, quando verrà richiesto.

“Siamo in attesa di poter partire – ci ha detto il Governatore della Misericordia di Portoferraio Simone Meloni – dalla sala operativa regionale ci hanno messo in allerta e stiamo aspettando disposizioni per poter partire. Ovviamente sul posto arrivano prima quelle più vicine al luogo del disastro. Non appena ci danno il via con la colonna mobile delle Misericordie Livornesi si parte. Al momento sono in pronta partenza una ambulanza e quattro persone”.

Intanto qualcuno è già partito: il nucleo cinofilo del Comando VVF di Livorno è stato inviato gia’ alle prime luci dell’alba presso le zone colpite dal sisma di stanotte. I 2 cani operativi su ricerca in macerie, Maya e Cuba, sono gli stessi che parteciparono nello scorso giugno all’Elba alle ricerche del giovane Jacopo Lloyd a Marciana Marina.

Potrebbe infine essere anche allestito un servizio trasfusionale dedicato alla raccolta del sangue, che però verrà attivato non appena ci saranno richieste specifiche.