LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Diportiste sbalzate in aria dall’onda di uno yacht

Ad avere la peggio una 57enne livornese. Intervenuta la Misericordia

Diportiste  sbalzate in aria dall’onda di uno yacht

Brutta avventura per due sorelle livornesi che erano uscite nella mattina di martedì 9 agosto per una escursione in gommone nelle acque antistanti il golfo di Porto Azzurro. Erano da poco passate le 10,30 quando il natante è stato sorpassato da uno yacht che procedeva verso il largo a tutta velocità. Le due donne non hanno fatto in tempo ad indirizzare la prua verso le onde, e sono state sbalzate entrambe in aria dalla maretta provocata dal panfilo, che nel frattempo ha proseguito indisturbato la sua corsa.
Ad avere la peggio è stata SC, 57 anni, che ha battuto violentemente la schiena sul fondo del gommone. La sorella , anch’essa contusa ma in maniera meno grave, è riuscita a riportare l’imbarcazione in porto, chiamando nel frattempo il 118. Il soccorso è stato effettuato dagli uomini della Misericordia di Porto Azzurro, che hanno chiamato in supporto anche il personale del locale Ufficio locale Marittimo. Saliti a bordo del gommone, i sanitari hanno immobilizzato la 57enne, che non riusciva a muovere le gambe, portandola a terra e di seguito velocemente presso il Pronto Soccorso di Portoferraio, dove sono stati raggiunti autonomamente dalla sorella dell’infortunata. A carico della donna livornese , oltre alla difficoltà motoria alle gambe, un forte dolore al rachide cervicale, che ne hanno provocato il ricovero nel reparto di ortopedia per accertamenti più approfonditi. Purtroppo, a seguito di una tac e’ stata riscontrata una lesione a una vertebra. E’ stato disposto il trasferimento in elicottero ad un ospedale del continente.