LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Kitchen, la cucina entra in classe

L'iniziativa di Unicoop Tirreno per l’educazione al consumo consapevole

Kitchen, la cucina entra in classe


Raccontare ai ragazzi il viaggio del cibo attraverso una cucina componibile.
Unicoop Tirreno entra nelle scuole con il nuovo, coinvolgente laboratorio per l’educazione al consumo consapevole

Kitchen è una struttura mobile in cartone pressato che riproduce una vera e propria cucina domestica. E’ allestita nelle scuole che partecipano ai laboratori di Educazione al Consumo Consapevole organizzati da Unicoop Tirreno. Un laboratorio coinvolgente e interattivo durante il quale gli educatori ECC spiegano ai ragazzi i viaggi che i prodotti alimentari compiono prima di arrivare sulle tavole.

Kitchen fa la sua tappa a Portoferraio presso la Scuola media “Giovanni Pascoli “ di viale Elba da lunedì 7 a mercoledì 16 marzo coinvolgendo 16 classi. Sabato 19 marzo avrà luogo un evento finale.
Proseguirà poi il suo viaggio in tante altre città, coinvolgendo quasi 6.000 bambini e ragazzi.

Nell’ambito del progetto di Educazione al consumo consapevole (che da decenni propone alla scuola attività di riflessione sui consumi) Unicoop Tirreno ha progettato una nuova modalità e un nuovo strumento con cui affrontare con i più giovani il tema delle relazioni tra ciò che arriva sulle tavole e l’ambiente da cui le risorse provengo e a cui ritornano sotto forma di scarto o di rifiuto. Nel mezzo c’è la cucina, l’ambiente domestico, la Kitchen in cui i ragazzi potranno riconoscere un habitat noto e familiare.
Con Kitchen le classi vengono inviate ad indagare sui percorsi che i prodotti alimentari hanno fatto prima di arrivare in cucina (le famose filiere alimentari) e sui viaggi che essi compiono nella cucina stessa (la conservazione e la trasformazione, indicate sulle etichette) e via ancora, tra utensili, fornelli, frigo e dispense, fino all’ultima tappa, quella della pattumiera, per ragionare sullo spreco e sullo smaltimento delle risorse.
Temi complessi che sono affrontati con la metodologia tipica delle attività educative di Coop: tarando i contenuti in funzione delle età dei bambini e proponendo giochi e attività col supporto dell’ambientazione realistica offerta dalla cucina Kitchen per stimolare la curiosità e l’attenzione dei ragazzi.