LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Alla Borsa del Turismo non c’è traccia dell’Isola d’Elba

Un lettore: "Bei tempi, quando Albergatori e EVE erano sempre presenti"

Alla Borsa del Turismo non c'è traccia dell'Isola d'Elba

Come ogni anno, in qualità di free lance di marketing, ho visitato BIT 16. Solito risultato: Elba = Zero. Su 40 box del maxi stand Regione Toscana nessuno riguardava l’Elba od il nostro arcipelago. Nel sottobanco della reception a fatica hanno rintracciato una cartina dell’Elba edita dalla provincia di Livorno e stop. Hanno tentato di propagandarmi la “Costa maremmana” come il non plus ultra del turismo balneare. Ho chiesto delle strutture alberghiere elbane ed una sprovveduta hostess si è data ad una affannata ricerca di inesistenti dépliant, invano. Sono passato a richiedere materiale pubblicitario delle Terme, idem come sopra. Delusione completa…..
Leggo con piacere su Tenews che la Casa vinicola “Le Ripalte” è presente unitamente ad altre case vinicole toscane. Lo merita sicuramente. (io non sapendolo non ho potuto verificare.)
Lascio a  voi valutare. Rimpiango comunque le mostre turistiche……. del secolo scorso, dove “l’associazione Albergatori Elbani” e ” l’Ente Valorizzazione Elba”, alla cui guida i compianti amici Paolini e Farina ottenevano, in relazione ai tempi, risultati positivi.
Cari signori, siamo alle solite. L’Elba è una bellissima realtà ma non si merita, escluse rare eccezioni, tanti sedicenti imprenditori elbani, ai quali da tempo si sono aggiunti altri soggetti di importazione anch’essi purtroppo dotati di elevata loquacità. E’ troppo semplice trovare la scusa che scarseggiano le risorse. Idee e creatività valide prima e poi le risorse possono essere più disponibili.

Lettera firmata