LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La morte del partigiano Benifei, lutto cittadino a Livorno

Dirigente politico (Pci) e sindacale (Cgil), nonché presidente provinciale dell'Anpi (Partigiani), tuttora era presidente locale dell'Anppia

La morte del partigiano Benifei, lutto cittadino a Livorno

Garibaldo Benifei è morto all’alba di ieri, aveva compiuto 103 anni lo scorso gennaio. Politico antifascista e partigiano combattente, è stato testimone diretto della lotta antifascista e il suo impegno è stato costante, insieme alla moglie Osmana, nella diffusione fra i giovani della conoscenza le movimento partigiano. Garibaldo Benifei è stato dirigente politico (Pci) e sindacale (Cgil), nonché presidente provinciale dell’Anpi (Partigiani), tuttora era presidente locale dell’Anppia (Perseguitati politici). La città di Livorno ha proclamato il lutto cittadino, e a breve saranno avviate procedure per intitolare a Garibaldo una piazza o una strada, inoltre sarà affissa una targa commemorativa nel palazzo civico. La camera ardente è stata allestita nella sede della Società volontaria di soccorso in via San Giovanni.