Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Capoliveri intitola a Elio Toaff la strada che conduce alla sua casa

Lo scomparso era profondamente legato al Capoliveri di cui era anche Cittadino onorario. La via che porterà il suo nome è quella che porta a Capo Perla

Capoliveri intitola a Elio Toaff la strada che conduce alla sua casa

Sarà intitolata ad Elio Toaff una strada del Comune di Capoliveri. A deciderlo è stata la giunta guidata dal sindaco Ruggero Barbetti che ha voluto così onorare con un segno tangibile la memoria dell’uomo che per 50 anni ha rappresentato la massima autorità religiosa dell’ebraismo italiano.

Elio Toaff era profondamente legato al Capoliveri di cui era anche Cittadino onorario. Aveva sposato Lia Luperini, che in questo paese dell’Elba aveva le sue origini e con lei ed i figli qui ha sempre trascorso le sue vacanze ed i suoi momenti di tranquillità coltivando un rapporto genuino con la gente e il territorio.
“E’ stato per noi un onore – dice il sindaco di Capoliveri – poter ricordare la memoria di Elio Toaff. Una figura emblematica per la storia italiana dal dopoguerra ad oggi, uomo di fede di altissimo valore, Rabbino Capo della comunità ebraica romana che abbiamo avuto l’onore di avere da sempre come ospite nel nostro paese.
A lui, il Comune di Capoliveri, raccogliendo anche l’invito lanciato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha deciso di intitolargli una strada. Proprio quella strada che conduce anche alla sua casa capoliverese e che dal bivio con la strada per Straccoligno porta fino a Capo Perla e al Forte Focardo, perché il suo nome resti per sempre nella memoria di questo paese e delle generazioni future”.