Quantcast
Lara, il navigatore: "Un masso ci ha catapultato in aria" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lara, il navigatore: “Un masso ci ha catapultato in aria”

La donna, protagonista suo malgrado dell'incidente nella Clio volata fuori strada: "Siamo distrutti. Senza quei sassi non sarebbe successo niente"

Lara, il navigatore: "Un masso ci ha catapultato in aria"

Fra le vittime dell’incidente ci sentiamo di annoverare anche loro: Alberto Spinetti e Lara Giusti, pilota e navigatore, erano dentro quella Renaul Clio che, dopo un centinaio di metri dalla partenza, è volata fuori dalla strada investendo due spettatori. Sono rimasti illesi, per fortuna, e non hanno subito conseguenze fisiche in quel terribile impatto in cui ha avuto la peggio il 48enne Riccardo Paoletti. Psicologicamente, tuttavia, sono rimasti anche loro schiacciati dall’impatto della loro auto numero 44. “Siamo distrutti” ha scritto ieri sera Lara commentando le notizie che circolavano su facebook. “Siamo distrutti e non per colpa nostra – ha aggiunto – zona vietatissima al pubblico e in più massi messi per non far parcheggiare le auto a bordo strada. L’abbiamo preso e ci ha catapultati in aria”. Sembra dunque confermata dai protagonisti dell’incidente la ricostruzione che vede in quei massi la causa del “decollo” dell’auto. “Se non c’erano quei massi non succedeva niente” ha scritto Lara.