LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dramma al Rally, Paoletti è gravissimo: in coma a Pisa

Il 48enne elbano investito da un'auto in gara è stato trasferito in elicottero e sottoposto a un delicato intervento. Un altro spettatore coinvolto, 60 anni ora si trova all'ospedale di Portoferraio in condizioni non preoccupanti

Dramma al Rally, Paoletti è gravissimo: in coma a Pisa

A distanza di 12 ore dal terribile incidente che ha funestato la seconda giornata del Rally dell’Elba, sono ancora gravissime le condizioni di Riccardo Paoletti, il 48enne portoferraiese travolto da un’auto in gara mentre seguiva – da spettatore – la prova speciale di Lacona.

E’ successo a Norsi, alle 11.45. Una Renault Clio appena partita – aveva percorso appena 150 metri – ha sbandato paurosamente, ha perso aderenza ed è letteralmente volata fuori dalla carreggiata, investendo Paoletti e un altro spettatore che si trovava vicino a lui, a bordo strada. Intervenuti subito i soccorsi, Paoletti è stato subito trasferito in ambulanza e poi con l’elicottero a Livorno e poi in un centro di Pisa, dove è arrivato già intubato e dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Avrebbe subito purtroppo un trauma cranico e un’emorragia interna. Sono molto più lievi, e non preoccupano invece, le ferite riportate dall’altro spettatore coinvolto, Armando Valenti, 59 anni, anche lui portoferraiese.

La dinamica dell’incidente è ovviamente oggetto in queste ore di rilievi e ricostruzioni ma – in sede di cronaca – due sono gli elementi emersi finora con una certa solidità. Il primo: l’auto è “decollata” dopo aver impattato su un masso che l’ha catapultata in aria, provocando – secondo alcune voci raccolte sul posto –  anche l’esplosione di un pneumatico o comunque una foratura. Il secondo elemento: secondo quanto riferito dall’organizzazione, le persone si sarebbero trovate in un’area vietata e debitamente segnalata.

La prova di Lacona è stata fermata, poi la gara è ripresa fino alla fine, ma certo che al traguardo di questa edizione del Rally dell’Elba c’era ben poca voglia di festeggiare. L’Elba ha sempre amato il rally, un evento che ha una fortissima tradizione e conta ancora molti appassionati all’isola. Ma, più che i cronometri, ieri tutti hanno seguito con grande apprensione le notizie sull’incidente, rimbalzate su tutti i media nazionali e i tg. E ora tutti sperano che arrivino buone notizie da Pisa.