LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I piloti elbani danno spettacolo nella gara di casa

Alle 11.45 al comando la Hyundai di Fontana, Bettini (settimo) a pochi secondi dal podio. Dodicesimo un regolarissimo Gamba, Riolo e Floris costretti al ritiro per problemi ai freni quando erano in lotta per l’assoluto

I piloti elbani danno spettacolo nella gara di casa

ntusiasmo, spettacolo e grande pubblico. Il Rallye dell’Isola d’Elba , valido come prima prova del Trofeo IRCup e come prova del Trofeo Rallye Nazionale non tradisce le attese. 123 gli equipaggi partiti da Piazza Cavour venerdì pomeriggio, e dalla prima PS (Buonconsiglio – La Pila) arrivano subito sorprese e conferme. La sorpresa arriva da Felice Re e Mara Bariani, che con la loro Citroen DS3 con il numero di gara 4 sono vittime di un incidente che li costringe al ritiro, fortunatamente senza conseguenze. La prima prova – ed ecco le conferme dei pronostici – la vince il n.16 Rudy Michelini, con gli “isolani” Riolo e Floris quarti a 21”9. Nella top ten subito in evidenza gli elbani Bettini e Acri, con la loro Peugeot n.21, noni assoluti a 36” dal vincitore. Oltre la 20.ma posizione gli altri equipaggi locali: 23 per Gamba/Maggio, 27 per Anselmi/Lambardi, 29 per Mannoni/Castiglioni, 33 per Spinetti/Giusti, 44 per Giacomelli/Giacomelli, 45 per Galullo/Adriani, 49 per Lo Ciao/Guiducci, 62 per Montauti/Costa, 78 per Pierulivo/Bonanno, 79 per Ibba/Dellea. Solo 85.mi Volpi e Scalabrini, attardati di quasi 9’.
Nella seconda prova, la Volterraio/Bagnaia, vince la Hyundai n.1 di Fontana/Agnese, ma Riolo e Floris sono splendidi secondi, anche se a fine prova riporteranno 50” di penalità. Bettini si conferma 8.o in prova e in classifica, Volpi e Scalabrini tornano sui loro standard e sono 16.mi assoluti, seguiti da un ottimo Walter Gamba che è 17.mo in prova e in classifica. 18.mi i fratelli Giacomelli, 27.mi Anselmi e Lambardi.
La terza e ultima prova del primo giorno di gara, la Due mari, cambia la classifica la vertice: Vince ancora la Hyundai di Fontana ed è primo in classifica, Riolo e Floris sono 22.mi. “Siamo rimasti senza freni e abbiamo pagato al parco – racconta Totò Riolo sulla sua pagina facebook – ora nella discesa siamo di nuovo rimasti senza freni e per evitare di peggio ho tirato il freno a mano e abbiamo picchiato. La macchina ha avuto diversi danni” : a fine prova si fermeranno. Si confermano invece un regolarissimo e velocissimo Bettini, 8.o in prova e 6.o in classifica in mezzo alle WRC, Gamba 13.o in prova e 14.o in classifica, Volpi 15.mo, Anselmi 18.mo e 19.mo in classifica, Giacomelli 24.mo e 26.mo in classifica, Spinetti 28.mo ma 24.mo in classifica. In questa prova entra in gara il Nazionale, con gli elbani Catta e Salvetti ( n.208) subito in 2.a posizione.
Al mattino di sabato si riparte con la Parata/Bagnaia e i risultati vedono ancora Fontana (Hyundai WRC ) al comando con 13” di vantaggio su Michelini (Citroen DS3). Perde un posto in prova (9.o) e in classifica (7.mo) Bettini, ma è a una manciata di secondi dal quarto posto. Risale Volpi: 18.o in prova, ma solo 46.o in classifica. 20.o Gamba, che invece risale al 12.o posto assoluto in classifica.21.o Anselmi (16.o in classifica), 23.mi i fratelli Giacomelli (22 in classifica), 28.o Spinetti, che però in classifica è al 21.o posto.
Bene gli elbani anche nella seconda prova del mattino, a Lacona: 9.o Bettini e ancora 7.o in classifica, 11.o Anselmi che comincia ad andare forte e sale al 16.o posto in classifica, 12.mo un regolarissimo Walter Gamba che ha la stessa posizione in graduatoria generale. Al comando ancora Fomtana con la Hyundai n.o1, ma Michelini con la Citroen DS è ancora lì a 12”. (aggiornato alle 11,45)