Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Imbrattamenti e vasi distrutti dai vandali al Grigolo

Colpita la Lega navale: "Incomprensibile cosa spinga a compiere atti del genere. È la seconda volta in poco tempo che succede ma è intollerabile"

Imbrattamenti e vasi distrutti dai vandali al Grigolo

Tornano in azione i vandali. L’ultimo, assurdo, tristissimo blitz è stato messo in atto al Grigolo, nel cuore di Portoferraio, un posto splendido caro a tutti i portoferraiesi. Qualcuno ha sentito il bisogno di distruggere i vasi delle piante davanti alla scuola e alla sede della Lega Navale Italiana, catapultandoli in terra e usandoli come secchio della spazzatura per le bottiglie vuote. Scritte sono appare nel tunnel che porta al Grigolo.

E’ la Lega navale a commentare amaramente l’accaduto: “È francamente incomprensibile capire quali motivi spingano le persone a compiere atti vandalici. È già la seconda volta nell’arco di poco tempo che succede, è intollerabile. Per non parlare dei (brutti) graffiti nel tunnel di accesso al Grigolo poco dopo che era stato ripitturato. Al di là del danno materiale, del tempo perso e della fatica che si sono dovuti accollare i volontari della sezione della Lega Navale per ripulire e mettere a posto, ci permettiamo di pensare che le persone dovrebbero investire meglio le loro energie. Se non hanno sotto mano un buon libro da leggere, che facciano sport. Fra non molto la Lega Navale conta di riaprire la scuola di vela alla base nautica di San Giovanni oppure chi ha compiuto 16 anni può decidere di far parte degli equipaggi della voga. Ci sono una miriade di altri sport interessanti: il tennis, il nuoto, la palla a volo, il rugby solo per citarne alcuni. Basta distruggere vasi e devastare le aree pubbliche! Nei confronti delle persone e di un’area bella e godibile come quella del Grigolo, che da anni è frequentata da gente di tutte le età, serve rispetto.