Quantcast
Asilo di San Giovanni chiuso, stanziati subito 90mila euro - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Asilo di San Giovanni chiuso, stanziati subito 90mila euro

Serviranno per intervenire in somma urgenza nell'edificio oggi inagibile per il crollo: i bambini intanto resteranno nella scuola di Carpani. Il sindaco ha disposto la verifica di tutte le scuole comunali. L'assessore Anselmi: "Lavoriamo costantemente, nei limiti di un patto di stabilità che ci strangola"

Asilo di San Giovanni chiuso, stanziati subito 90mila euro

Il sindaco di Portoferraio ha stanziato 90 mila euro per intervenire con la sistemazione del tetto e la risoluzione problemi che hanno causato la chiusura della scuola materna di San Giovanni.

Il personale dell’ufficio tecnico che ha effettuato una ricognizione della scuola subito dopo la segnalazione di insegnanti e genitori, ha evidenziato che “le infiltrazioni hanno causato la lesione di alcuni travetti che fanno parte della struttura portante della copertura di una parte del fabbricato ed un conseguente avallamento del manto, pur non interessando il solaio di copertura dei singoli locali interni”. Il comune è quindi al lavoro per predisporre i lavori di consolidamento statico delle parti lesionate, riportando l’edificio in sicurezza. “Non si sa ancora quanto dureranno i lavori alla scuola, perché siamo ancora in fase di verifica dei problemi che riguardano le parti pericolanti dell’edificio – ha detto il sindaco Mario Ferrari – alla luce di quanto accaduto alla scuola di San Giovanni ci stiamo anche attivando per una ricognizione in tutti gli edifici scolastici dell’istituto comprensivo di Portoferraio che ricadono sotto la nostra competenza. Un monitoraggio completo in modo da prevedere in anticipo ogni tipo di problema”.

“L’asilo di Carpani – spiega l’assessore alla Scuola Adonella Anselmi – che attualmente ospita i bambini di San Giovanni è la migliore soluzione, perché è stata recentemente ristrutturata. Siamo anche intervenuti all’asilo nido dove c’erano dei grossi problemi. La situazione generale delle scuole non è buona, tant’è che stiamo costantemente monitorando tutti i nostri edifici scolastici. Quest’estate faremo dei lavori importanti alle medie, sia all’interno dell’edificio che nei muri esterni. Il nostro lavoro sarà continuo – spiega ancora l’assessore Anselmi – perché il benessere e la salute dei nostri bimbi ci sta a cuore, dal nido alle medie. Ovviamente non ci dimentichiamo dei ragazzi delle superiori per i quali stiamo lavorando. Il tutto – conclude – nei limiti del patto di stabilità che ci strangola, limitando anche la possibilità di usare i fondi”.