LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Avviso per i risarcimenti danni della tempesta del 5 marzo

Le scadenze e le formalità burocratiche previste dal provvedimento dalla dichiarazione di stato d'emergenza

Avviso per i risarcimenti danni della tempesta del 5 marzo

I sindaci dell’Elba occidentale, la più colpita dal vento del 5 marzo, hanno firmato un avviso pubblico finalizzato alla ricognizione dei danni a privati e attività produttive. La proceduta è finalizzata alla presentazione delle segnalazioni di “ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato e delle attività economiche e produttive” per gli immobili danneggiati a seguito dei fenomeni meteorologici eccezionali (forte vento) accaduti il 5 marzo 2015 di cui alla dichiarazione di “Stato di Emergenza Regionale” approvata con DPGR n. 41 del 5/3/2015:

Il presidente della Giunta Regionale Toscana, con proprio atto DPGR n. 41 del 5 marzo 2015 ha dichiarato lo “Stato di emergenza regionale” ai sensi dell’art. 11, comma 2, lettera a) della L.R. 67/2003. In base a tale dichiarazione la Regione Toscana ha avviato la procedura di ricognizione dei danni causati dagli eventi meteorologici eccezionali accaduti il 5 marzo 2015. La ricognizione in oggetto comprende sia i danni al patrimonio edilizio privato che i danni subiti dalle attività produttive ed in particolare possono venir segnalati: per i “privati cittadini” danni strutturali, alle coperture, agli impianti, agli infissi (esterni e/o interni) ed alle finiture della civile abitazione; per le “attività produttive” danni alle strutture, agli impianti, ai macchinari ed attrezzature, scorte di materie prime semilavorati, prodotti finiti distrutti e/o danneggiati. Le schede di segnalazione devono essere prodotte utilizzando l’apposita modulistica ed esattamente la “Scheda B” per i privati cittadini e “Scheda C” per le attività produttive. Entrambe le schede – con relative istruzioni per la compilazione – sono disponibili sui siti Istituzionali dei Comuni di Campo nell’Elba, Marciana e Marciana Marina.

Si invita la cittadinanza ad allegare alle schede una dettagliata dichiarazione con allegata documentazione fotografica (se disponibile). Si fa presente che: – la sottoscrizione della Scheda “B” o della Scheda “C”, equivale ad autocertificazione soggetta quindi alle disposizione di legge previste dall’art. 76 del DPR 445/2000 per le falsità in atti e dichiarazioni mendaci; – nel caso di esito positivo dell’istruttoria di cui alla scheda “B” e “C” di accesso all’eventuale contributo, quanto dichiarato dovrà successivamente venir attestato da apposita perizia asseverata redatta da un professionista abilitato ed iscritto a relativo albo professionale.

La modulistica per l’avvio della procedura di segnalazione danni con relative istruzioni (schede “B” e “C”) è disponibile sui siti Istituzionali dei Comuni di Campo nell’Elba, Marciana e Marciana Marina. Per eventuali ulteriori informazioni sarà possibile contattare direttamente il personale dei singoli comuni non oltre venerdì 3 aprile 2015.