Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Quella strada diventi regionale, collega a un porto importante”

L'interrogazione del consigliere regionale Udc Giuseppe Del Carlo: "Quel che sta accadendo ha dell'incredibile"

"Quella strada diventi regionale, collega a un porto importante"

Ha dell’incredibile, per gravità, quanto sta accadendo in località “il Piano”, sul versante orientale dell’Elba, fra i Comuni di Rio nell’Elba e Rio Marina, con sprofondamenti del suolo e del piano stradale.

La gravità consiste nell’inerzia della Regione di fronte ad un disastro ambientale che nasconde pericoli seri per gli abitanti della zona, le loro abitazioni, e per l’intenso transito di veicoli su una viabilità importante che conduce ad un Porto Commerciale d’interesse Regionale e Nazionale quale è quello di Rio Marina.

Di fronte ad una così grave situazione che ha pochi precedenti – manifestatasi ormai due anni orsono – la Regione non ha trovato ancora le risorse – assai modeste (circa 180.000 euro) – per completare l’esame del sottosuolo dell’area a rischio sprofondamenti del fenomeno carsico. Ancor più sconcertanti sono le motivazioni addotte, nei confronti dei Comuni interessati, tentando di addossare a questi la responsabilità per un presunto ritardo nella predisposizione dei piani di protezione civile.

Nessun interessamento regionale è noto per quanto riguarda la ricostruzione della viabilità della strada provinciale 26 – che per l’importanza che ha nel sistema di collegamento con il Porto commerciale – dovrebbe essere già classificata “regionale” anche per il principio di “continuità territoriale”.

Chiedo che la giunta riferisca immediatamente al Consiglio sullo stato di questa situazione che tende ad aggravarsi pericolosamente e che esaspera la popolazione anche in vista delle ricadute sull’economia locale nell’imminenza della stagione turistica.

Giuseppe Del Carlo, consigliere regionale Udc