Quantcast
Tortolini: “Ora un accordo chiaro, con tempi e risorse per le opere" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Tortolini: “Ora un accordo chiaro, con tempi e risorse per le opere”

La ricetta del consigliere regionale Pd: "Analizzare il fenomeno delle voragini e inserire la strada del piano nel documento unico sulla difesa del suolo che la Regione sta per approvare"

Tortolini: “Ora un accordo chiaro, con tempi e risorse per le opere"

“La vicenda della strada del Piano è di assoluta urgenza e la Regione deve farsene carico e promuovere un accordo su studi, opere, risorse e tempi“. Cosi interviene Matteo Tortolini, consigliere regionale del Pd a seguito degli incontri avvenuti in Regione sull’ avvio dello studio sulla sinkhole da parte delle amministrazioni locali.

“Ho parlato personalmente con i responsabili della struttura tecnica della Regione Toscana che si occupano della difesa del suolo – dice Tortolini – sollecitando la necessità di mettere un punto fermo e dare certezze alle legittime richieste che vengono dalla comunità Elbana, perché il problema della strada del Piano riguarda tutta l’Isola e non solo un versante, visti gli approvvigionamenti idrici, la presenza di del Porto, i collegamenti con Porto Azzurro”.

Tortolini sostiene che la questione è politica e va affrontata con una presa di posizione chiara che metta in fila gli interventi fatti nel recente passato come il bypass, con le scelte che vanno oggi. “Il fenomeno del sinkhole come emerge dal sistema di rilevamento regionale riguarda un area complessiva di 13 ettari e lo studio dell’entità e delle caratteristiche del fenomeno è propedeutico sia alle opere successive da fare sia a questioni di sicurezza civica dei cittadini. I tecnici fanno il loro mestiere ma io credo che occorra una impegno concreto della giunta regionale su tutto il percorso da mettere in campo: trovare le risorse il piu’ rapidamente possibile, avviare lo studio, completare definitivamente il piano di protezione civile proposto dai comuni e all’interno del documento unico sulle opere di difesa del suolo che la giunta regionale sta predisponendo dare priorità assoluta alla Strada del Piano. Ecco perché occorre un accordo chiaro con tempi, risorse, studi e opere da prevedere. Su questo solleciterò personalmente il presidente della Regione che del resto conosce benissimo il problema“