Quantcast
Ospedali, no dei sindaci alla rete con Cecina e Piombino - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ospedali, no dei sindaci alla rete con Cecina e Piombino

La conferenza dei Comuni punta a una proposta unitaria che valorizzi la condizione di insularità. "Il nuovo piano sanitario accoglierà le proposte del territorio". Martedì un nuovo incontro per confrontarsi sui contenuti

Ospedali, no dei sindaci alla rete con Cecina e Piombino

Rete addio. Questa in estrema sintesi, la decisione presa dalla conferenza dei sindaci per il nuovo piano sanitario. L’Elba accoglie le richieste del territorio, rinuncia definitivamente a percorrere la strada della messa in rete dell’ospedale elbano con quelli di Cecina e Piombino e punta ad ottenere servizi sanitari di qualità sull’isola con un piano unitario che gli amministratori presenteranno alla Regione Toscana. Cecina e Piombino andranno per conto loro con un polo unico ma l’Elba non ci sta. Sono cambiate le condizioni esterne per cui l’indipendenza dell’ospedale e il riconoscimento dell’insularità per il presidio elbano diventano l’imperativo, anche alla luce dei risultati dell’incontro con il Ministero per la salute e il riconoscimento di una nostra specificità all’interno dei comuni dimenticati secondo quanto affermato dallo stesso presidente dell’associazione. E adesso? Il sindaco Mario Ferrari parla di proposta innovativa da mettere in piedi entro il quattordici marzo, data nella quale l’Elba riceverà la visita dell’assessore regionale alla Sanità Luigi Marroni. Una proposta unitaria che scaturirà dalle diverse idee e forte del posizionamento delle necessità dell’Elba. Quindi valorizzazione del presidio elbano legato alla condizione di insularità.