LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I funerali di Procchieschi: “Con lui finisce un’epoca”. Il video

L'addio al presidente degli Albergatori che ha segnato il passaggio all'Elba del turismo moderno. "Un uomo carismatico e raffinato". Duomo pieno

I funerali di Procchieschi: "Con lui finisce un'epoca". Il video

L’isola dice addio a Boris Procchieschi. Elbano, albergatore, politico, Procchieschi è stato a lungo una delle figure di maggior rilievo dell’isola. E ieri pomeriggio c’era tutta l’Elba nel Duomo di Portoferraio a salutare uno dei pionieri del turismo elbano. Molti i messaggi di cordoglio per la sua scomparsa e i ricordi legati alla sua persona e alla sua carriera professionale. “Un giorno che segna la fine di un’epoca”, hanno scritto dall’associazione albergatori elbani di cui Boris Procchieschi fu a lungo presidente. “Ma è la sua vita – dicono – che ha segnato la storia della nostra Associazione, sia quella professionale come antesignano del turismo moderno elbano, sia quella di uomo impegnato, raffinato, persona perbene”.

Una presidenza forte, carismatica, che ha segnato per oltre 20 anni di vita associativa, durante la quale l’Associazione Albergatori è diventata tra le più importanti associazioni di categoria in Toscana per numero di soci e servizi erogati. Parallelamente a quella nel turismo ha brillato anche nella carriera politica e nel suo impegno civico, avendo la forza di affrontare tematiche un tempo scottanti come quelle ambientali e legate all’istituzione del Parco Nazionale. Assessore al Comune di Marciana prima, poi presidente della Comunità Montana dell’Elba e Capraia e vicepresidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano poi, la sua attività sociale e politica è sempre stata contraddistinta dalla coerenza e dall’intelligenza. Anche il Lions Club Isola d’Elba ha espresso il proprio profondo cordoglio per la scomparsa di Procchieschi: “Un punto di riferimento per il sodalizio – scrivono – nel quale ha svolto funzioni di guida partecipando come punta di spicco alle varie attività dell’associazione”.

“Una persona attenta, seria e di stile. Uno che sapeva ascoltare. Ricordo il periodo degli accordi integrativi tra il sindacato e l’Associazione Albergatori, per i lavoratori delle strutture alberghiere e dei confronti sulle analisi e le aspettative sul turismo”. Così Giovanni Frangioni, a lungo segretario della Cgil elbana. Il personale dell’hotel Desirèe ricorda con immutato affetto il grande uomo e direttore definendolo “un uomo, un padre, un maestro di vita”. “Con Boris ho capito cosa significava essere operatore turistico all’Isola d’Elba – scrive Luciano Puppo – come coniugare le esigenze di una azienda con le aspettative dei turisti e, cosa importante, il rapporto fra direttore di hotel e dipendenti”. “Si ricorderanno – ha scritto il professor Giuseppe Tanelli, primo presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago – I meriti di un gentiluomo che ha amato la sua Isola con tutto il suo grande cuore”. Alla famiglia di Boris Procchieschi alla moglie e ai figli la nostre più sentite condoglianze.