Quantcast
Napoleone saluta le autorità dell'isola - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Napoleone saluta le autorità dell’isola

La pioggia ha reso più veloci del previsto le operazioni nella Piazza d’Armi, oggi Piazza della Repubblica. Ora il corteo marcerà su Forte Inglese

Napoleone saluta le autorità dell'isola

“Meglio il freddo di duecento anni fa che la pioggia di oggi!”. Questo pare abbia detto – immedesimato com’era nel personaggio – al momento di uscire dall’albergo Ape Elbana Roberto Colla, il revocatore che ormai dal 4 maggio 2014 ha l’onore di impersonare (grazie ad una impressionante somiglianza) Napoleone Bonaparte nelle rievocazioni del Bicentenario Napoleonico che si celebrano all’Isola d’Elba.

Esattamente come 200 anni fa, comunque, Napoleone è sceso dalle scale dell’Ape Elbana per raggiungere l’attuale Piazza della Repubblica, l’allora Piazza d’Armi, dove lo attendevano le truppe , il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari e tutte le autorità militari e le associazioni d’Arma dell’isola. Sono seguiti un saluto al primo cittadino ed un passaggio in rassegna dei militari necessariamente veloci, a causa della pioggia che proprio in quel momento diventava sempre più fitta; dopodiché Napoleone, insieme al Maresciallo Marcena e agli altri rievocatori e alle autorità presenti, hanno trovato rifugio nel Palazzo della Biscotteria, oggi sede del municipio portoferraiese, che all’epoca l’imperatore bollò come “inospitale” la sera del suo arrivo. A questa fase della rievocazione hanno assistito anche i ragazzi delle scuole di Portoferraio.