Quantcast
Due "canili di soccorso" all'Elba entro fine febbraio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Due “canili di soccorso” all’Elba entro fine febbraio

La novità clamorosa dall'incontro di ieri fra il vice prefetto, i sindaci e le associazioni. Una sarà nel versante orientale dell’isola e l’altra in quella occidentale. Per il futuro l’ipotesi è aprirne uno nel carcere a Porto Azzurro

Due "canili di soccorso" all'Elba entro fine febbraio

Due strutture intercomunali entro fine febbraio per risolvere la questione del randagismo all’isola d’Elba. È la novità emersa dall’incontro di ieri tra il viceprefetto Giovanni Daveti, i sindaci, le associazioni animaliste, la guardia forestale e la Asl. Si chiameranno “Canili di soccorso” e potranno ospitare 4/5 animali per volta. Dopo un breve periodo di permanenza se questi non verranno adottati saranno spediti in strutture del continente a lunga degenza. I due canili saranno uno nel versante occidentale dell’isola e uno in quello orientale. Unico assente alla riunione il comune di Capoliveri. Intanto non tramonta l’ipotesi di un canile comprensoriale anche se sempre di soccorso che possa ospitare almeno 10/12 animali. Per questo si pensa al carcere di Porto Azzurro, che in passato aveva già ospitato un canile. Nel video l’intervista al viceprefetto per gli affari dell’Elba Giovanni Daveti.