Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Porto Azzurro da oggi senza il rintocco delle campane

Un problema strutturale al campanile della chiesa di San Giacomo fermerà il tradizionale suono. Tecnici subito al lavoro, in programma un incontro fra parroco e sindaco per reperire i fondi necessari al ripristino dell'impianto

Porto Azzurro da oggi senza il rintocco delle campane

Il paese di Porto Azzurro resterà senza il rintocco delle campane. Uno stop momentaneo – questa la speranza del parroco Don Jarek Sienkowsky – dovuto alla necessità di mettere in sicurezza la struttura del campanile e il castello stesso delle campane, messi a dura prova dalle vibrazioni, dal salmastro e purtroppo anche dagli escrementi dei piccioni. “Il problema è noto dallo scorso settembre – ci ha detto il parroco – ma purtroppo negli ultimi tempi la situazione è precipitata. Sono necessari dei lavori di rinforzo in muratura della struttura del campanile, un ulteriore rinforzo al castello delle campane e la posa in opera di reti anti-piccioni”. Un intervento importante, con un preventivo di circa 25mila euro, soggetto oltretutto ad ulteriori possibili aumenti durante il corso d’opera dei lavori. La parrocchia da sola non ce la può fare: “Negli ultimi 6 anni – ha commentato Don Jarek – siamo dovuti intervenire con dei lavori sulla chiesa di Monserrato, su quella del Sacro Cuore, sul tetto della Canonica e all’interno della Chiesa di San Giacomo Maggiore Apostolo. Non possiamo davvero farcela da soli a far fronte al restauro completo”. Domani intanto è in programma un primo intervento dei tecnici per la messa in sicurezza della struttura, e dovrebbe esserci anche un incontro fra il parroco e il sindaco. “Anche se non potremo intervenire direttamente – ci ha detto il primo cittadino longonese Luca Simoni – faremo sicuramente la nostra parte: le campane del paese segnano il tempo della vita della nostra comunità, e non possiamo certo starne senza”. Non sono escluse quindi iniziative pubbliche che possano contribuire al reperimento dei fondi necessari. Intanto, se il sopralluogo dei tecnici lo consentirà, potrebbe essere utilizzata per un minimo di segnalazioni la campana delle ore, meno invasiva dal punto di vista delle vibrazioni.