Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dopo un Natale di affari fiacchi partono i saldi

Rosso (Confcommercio): "Non ci sono grandi aspettative, anche durante le feste si è registrato un vistoso calo in tutti i settori. Grande attesa per eventi napoleonici e ripresa generale"

Dopo un Natale di affari fiacchi partono i saldi

Quest’anno i saldi arrivano in anticipo, infatti è fissato per il 4 gennaio lo start per gli sconti. Nonostante ciò le previsioni non sono buone. Il momento è critico e le aspettative delle associazioni di categoria sono sempre meno entusiasmanti. “Dai saldi non ci aspettiamo grossissime cose” – commenta infatti Franca Rosso, presidente della Confcommercio Isola d’Elba – Gli affari non sono andati bene neanche prima delle feste, si è registrato un vistoso calo in tutti i settori merceologici, tranne che per gli acquisti per i più piccoli, visto che il Natale è la loro festa, la flessione nel comparto degli adulti fino ad ora si è sentita eccome, questo farebbe sperare ma è tutto da vedere. E comunque si cerca di stare con i piedi per terra perché il momento è difficile. “Anche il Natale – continua Franca Rosso, presidente della Confcommercio Isola d’Elba come sappiamo è stato sottotono rispetto a qualche anno fa , e non credo che l’arrivo degli sconti comporti grandi cambiamenti negli acquisti”. La presidente di Confcommercio spera piuttosto in una ripresa generale dell’ anno appena iniziato, dopo gli spiragli che arrivano dal panorama finanziario. “Sull’Elba, c’è grande attesa del bicentenario dell’arrivo di Napoleone nella speranza di una ripresa turistica che dia la svolta” spiega Rosso. Concorda con l’ipotesi che ci sia l’attesa dei saldi per fare gli acquisti più importanti. “Ma è tutto da vedere – precisa – bisogna verificare, quando i saldi saranno iniziati da qualche giorno, come vanno le vendite”. I negozianti sono al lavoro da ieri pomeriggio a riallestire le vetrine con i cartelli che indicano le percentuali dei saldi. Gli sconti comunque andranno avanti per 60 giorni. Tra qualche settimana si passerà al metà prezzo e poi ancora a scalare. Chi ha risparmiato nelle feste e vacanze di Natale, ha adesso la possibilità di fare qualche buon acquisto e aggiudicarsi il capo migliore al prezzo più basso. Secondo la Fismo, l’Associazione Confesercenti del Commercio al dettaglio di moda e abbigliamento i saldi che partiranno da oggi sono i più convenienti degli ultimi dieci anni.