Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Un elbano fra le star del cinema: chi era Nello Santi

Nato a Casa del Duca nel 1918, riposa a Portoferraio. Dopo la laurea in medicina si arruolò come ufficiale medico e dal '43 al '45 fu Capo della missione militare alleata. Medaglia al valore, nel 1952 fondò la Galatea Film

Un elbano fra le star del cinema: chi era Nello Santi


Un elbano fra le star del cinema: chi era Nello Santi
Nato a Casa del Duca nel 1918, riposa a Portoferraio. Dopo la laurea in medicina si arruolò come ufficiale medico e dal ’43 al ’45 fu Capo della missione militare alleata. Medaglia al valore, nel 1952 fondò la Galatea Film

Ha lasciato un segno indelebile nel panorama cinematografico italiano ed era giunto il momento che ricevesse un tributo dalla sua città natale. A Lionello Santi, produttore cinematografico di molti film che hanno fatto la storia del cinema italiano, sarà intitolata la sala congressi e cinematografica del centro culturale De Laugier a Portoferraio. La cerimonia ufficiale nel pomeriggio del sabato 14 dicembre. Nello Santi nacque nel 1918 nella casa paterna di Casa del Duca e dopo la sua morte nel 1995 è sepolto nella sua Portoferraio. Dopo la laurea in medicina si arruolò come ufficiale medico e dal 1943 al ‘45 fu Capo della missione militare alleata.. Finita la guerra fu insignito di onorificenze al valore. Nel 1952 fondò la Galatea Film insieme alla moglie Franca Invernizzi e presto diventò uno dei principali produttori cinematografici del paese. Proprio con la Galatea produsse opere che sono entrate nella storia del cinema, dirette da registi come Antonioni Bolognini, De Sica, Rosi, Rossellini Lizzani, De Santis, Pietrangeli. Il coraggio fu parte preponderante della sua politica aziendale come dimostrano alcuni titoli: la Carrozza d’oro, Austerlitz, L’avventura, Il bell’Antonio, Italiani brava gente, i Basilischi, Fantasmi a Roma o lo Svitato. Con Salvatore Giuliano di Rosi conquistò pubblico e critica. La collaborazione con Rosi è continuata con “le mani sulla città” vincitore del Leone d’Oro al Festival di Venezia del 1963. Per Pietro Germi invece produsse “Divorzio all’Italiana”. Produsse oltre 60 film e ne distribuì più di 120 in tutto il mondo contribuendo alla promozione del cinema italiano. Dal 1972 al 77 fu presidente di Cinecittà. Elbano e portoferraiese orgoglioso, ha frequentato i luoghi della sua adolescenza e infanzia insieme alla moglie Franca (a cui è stata consegnata la cittadinanza onoraria portoferraiese nel 2010) fino agli ultimi mesi della sua vita alimentando antiche amicizie e progettando prestigiosi eventi culturali per la sua isola.