Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Mascalzone Latino junior pronto al mondiale Melges 20

Oggi il via alla manifestazione con 52 equipaggi da sette nazioni all'Ocean Reef Club di Key Largo, in Florida. Al timone l'armatore Achille Onorato

Mascalzone Latino junior pronto al mondiale Melges 20

52 equipaggi iscritti provenienti da 7 nazioni di tre continenti sono la misura del primo Campionato del Mondo Melges 20 che prenderà il via oggi all’Ocean Reef Club di Key Largo, in Florida, in cooperazione con il Coconut Grove Sailing Club di Miami.

Il team Mascalzone Latino jr, portacolori dello Yacht Club Monaco, che vede come sempre al timone il suo armatore, Achille Onorato, alla tattica Lorenzo Bressani e alle scotte Stefano Ciampalini, aveva già corso una regata “esplorativa” nella baia di Biscayne all’inizio di novembre, allo scopo di familiarizzare maggiormente con i rivali della flotta americana. Ma non solo: al termine della stagione europea, il fattore velocità era venuto a mancare per ragioni tecniche, quindi l’occasione per provare l’upgrade dell’albero e altri nuovi materiali era stata ghiotta più che mai.

Di seguito alla suddetta trasferta americana i mascalzoncini hanno fatto una scelta importante: sono “passati” per il 100% della dotazione alla veleria Quantum. Durante il corso della stagione, in alcune occasioni il team di Achille Onorato aveva optato per l’utilizzo di fiocco e gennaker della suddetta veleria, mantenendo però sempre la randa della North Sails. Per il Mondiale che prenderà il via domani i mascalzoncini saranno quindi invelati unicamente Quantum.

Ora si fa sul serio e l’equipaggio di Mascalzone Latino jr deve rimboccarsi le maniche per affrontare i rivali più quotati come Samba Pa Ti di John Kilroy, con alla tatica Jeremy Wilmot, Fu di Marc Hollerbach con Jonathan McKee, Bacio di Michael Kiss con Chris Rast, Barking Mad di James Richardson con il tattico di sempre, Terry Hutchinson, Stig di Alessandro Rombelli con Paul Goodison, Volpe di Ryan De Vos con Cameron Dunn, Star di Jeff Ecklund con John Kostecki, Shimmer di Russell Lucas con Harry Melges, vincitore della Winter Series dello scorso novembre, per citarne alcuni. Cinque gli equipaggi italiani che sono volati negli States: oltre ai già citati Mascalzone Latino jr. e Stig, ci sono anche Maolca di Manfredi Vianini Tolemei con Lorenzo bodoni tattico, Fremito d’Arjia di Dario Levi con Pietro Sibello e Asante Sana di Claudio Dutto.

“Finalmente domani si comincia – dice l’armatore Achille Onorato – siamo arrivati a Key Largo da cinque giorni che, grazie alle ottime condizioni meteo, ci sono stati molto utili per mettere a punto gli ultimi dettagli. Certo la concorrenza è agguerrita, il livello qui è davvero alto. Come sempre daremo il massimo per portare a casa il miglior risultato possibile”.

Ieri la regata di prova, da oggi si fa sul serio. Il programma di regate dell’Audi Melges 20 World Championship prevede l’inizio delle competizioni con il primo segnale preparatorio alle ore 11. Stesso orario fino a sabato, dove l’ultima prova non potrà partire oltre le ore 15. Grazie al recente riconoscimento della classe da parte dell’Isaf, al termine della settimana verrà assegnato per la prima volta il titolo di Campione del Mondo per questa classe, pensata e dimensionata per essere propedeutica alla sempre più ambita e frequentata classe regina dei Melges da 32 piedi.