Quantcast
La "rivoluzione" sembra finita: ora la Thailandia vi aspetta - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La “rivoluzione” sembra finita: ora la Thailandia vi aspetta

Molti preoccupati per le notizie che ho diffuso, e che smorzavano quelle dei giornali. Ma gli aeroporti sono stati riaperti

La "rivoluzione" sembra finita: ora la Thailandia vi aspetta

La rivoluzione ha fatto flop. Mi rivolgo ai molti elbani che con le valigie pronte per le meritate vacanze in Thailandia si sono spaventati leggendo le notizie uscite sulla stampa che paventavano l’esplodere di una guerra civile a Bangkok con possibilità di estensione a tutto il Siam. Moltissimi mi hanno scritto per chiedere la verità sulle notizie da me diffuse a mezzo stampa e sul web, che peraltro smorzavano un po’, per la mia conoscenza diretta del paese e della sua filosofia, le notizie a livello internazionale diffuse dal Bangkok Post, Corriere.it/Esteri e Repubblica Esteri, con toni ben più drammatici.

L’aeroporto Suvarnabhumy ed il Dom Muang di Bangkok sono stati chiusi solo qualche ora tra domenica e lunedì nel momento più acuto delle manifestazioni, poi, come spesso accade da queste parti, è fortunatamente finito tutto a tarallucci e vino.

I festeggiamenti per l’86mo compleanno di sua maestà King Bhumibol Adulyadej hanno indotto il capo del governo miss Shinawatra, nota come sorella di Thaxin, a fermare la repressione di miltari e polizia ed a far togliere dalle strade gli sbarramenti in cemento e filo spinato che erano stati posti a difesa degli edifici pubblici, per far posto a feste di strada libagioni e scambi di fiori tra ex manifestanti e poliziotti.

In realtà non si tratta di una vera vittoria dei rivoltosi (Yellow t-shirts, studenti, ceto medio) ma questi possono suonare la fanfara di una vittoria sul campo che ha indotto miss Shinawatra a trattare. I problemi rimangono esattamente come prima ma nel frattempo si può festeggiare adeguatamente il sovrano 86enne e malato, e far prendere fiato all’economia del paese con l’arrivo dei molti Turisti Farang (Stranieri) e le loro valute pregiate.

Pattaya, Kho Samui, Krabi, Kho Phuket, Patong Beach, Kata Bech, Kho Lanta, Kho Chang, Kho Samet, Kho Tao, Similan Islands … possono tranquillamente riempirsi fino a traboccare della consueta simpaticamente chiassosa orda di turisti che cercano, mare, spiaggia e divertimento. Per le cose serie c’è tempo. La Thailandia vi aspetta come ogni anno in Top season. Lunga vita al Re Bhumibol Adulyadej e tanti auguri per il suo 86mo compleanno.

Massimo Puccini 
Chiangrai