Quantcast
Anche donare il sangue diventa più difficile in un'isola - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Anche donare il sangue diventa più difficile in un’isola

Il week end della scorsa settimana, trascorso all’insegna del maltempo, ha comportato problemi anche per i donatori di sangue

Anche donare il sangue diventa più difficile in un'isola

Il week end della scorsa settimana trascorso all’insegna del maltempo ha comportato problemi anche per i donatori di sangue. Si è infatti svolto a Portoferraio, un incontro tra il primario dei centri trasfusionali dell’area Livornese con tutte le associazioni di donatori sangue, al fine di far conoscere tutte le novità in corso. Agli intervenuti è stato comunicato tra l’altro che, oggi il sangue raccolto viene traferito a Livorno, dove una volta lavorato rientra ai diversi Ospedali per le necessità e scorte, molto presto, secondo le direttive CEE, verrà creato un grosso centro di raccolta nell’area pisana, dove verranno lavorate le sacche di diverse realtà provinciali. La raccomandazione rivolta ai donatori è stata la puntualità nella donazione per riuscire a raggiungere le quantità preventivate giornalmente. Ma il sangue, ha dei tempi ben precisi entro i quali deve essere lavorato, e giornate di maltempo e mare mosso con sospensione delle corse, rendono ancora più difficoltosi e ristretti i tempi di raccolta. Nei giorni scorsi infatti il mezzo adibito al trasporto non ha raggiunto l’Elba e quindi il personale del Centro trasfusionale, ha dovuto invitare i donatori a presentarsi in altra data. Una casistica rara è vero, però pensiamo a quei donatori, che convocati in una data, non hanno potuto esibire sul posto di lavoro la certificazione in quanto la donazione non è avvenuta e sicuramente hanno perso la giornata o parte di essa.