Quantcast
Ricorso degli albergatori al Tar: "La Tares è troppo cara" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ricorso degli albergatori al Tar: “La Tares è troppo cara”

Imprese alberghiere e commercianti in campo contro l'ingente aumento della tassa sui rifiuti. De Ferrari spiega: "Non si è tenuto conto della stagionalità"

Ricorso degli albergatori al Tar: "La Tares è troppo cara"

Tassa sui rifiuti troppo alta a Campo e gli albergatori fanno ricorso al Tar. Le bollette anche triplicate rispetto al passato hanno spinto albergatori ma anche alcuni ristoratori al ricorso. “Con la Tares sono saltati quegli equilibri che in passato erano stati raggiunti – ha spiegato il presidente dell’associazione albergatori Massimo De Ferrari – Due i punti su cui noi abbiamo da obiettare. Il primo riguarda la disposizione nazionale e le sentenze che dicono che gli alberghi devono pagare con le stesse tabelle delle civili abitazioni. Inoltre la comunità europea dice che il costo dei rifiuti deve essere proporzionale a chi li produce, quindi chi più inquina più deve pagare. E poi non si è tenuto conto della stagionalità delle strutture. In passato venivano riconosciuti dai comuni degli sconti del 20,30% per la stagionalità. Dove non è stato possibile un dialogo per raggiungere un accordo abbiamo fatto ricorso al Tar. I ristoratori a Campo hanno fatto ricorso quando hanno visto la tassa triplicata e noi li abbiamo appoggiati. Questa è la strada peggiore che noi vorremmo intraprendere perché è sempre meglio arrivare a un’intesa, anche perché il Comune ha gli strumenti per poterlo fare visto che le tabelle possono essere applicate secondo gli usi e le abitudini locali.” Sarà quindi il Tar nei prossimi giorni a stabilire chi ha ragione, se il comune o gli operatori turistici.