Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Nomine per l’Autorità portuale: l’isola non vuol essere colonizzata

di Francesco Semeraro

Nomine per l'Autorità portuale: l'isola non vuol essere colonizzata

Sui vari organi di informazione, circolano articoli e opinioni sulle prossime nomine che determineranno la guida dell’Autorità Portuale Piombino – Elba. Sono stati fatti molti nomi validi sia nel campo della cultura, sia professione, ma alcuni di loro, a mio giudizio, improponibili perché non sono l’espressione del territorio elbano il quale esige una figura che possa assicurarle un futuro di vera continuità territoriale. I comuni elbani che possono esprimere pareri di nomina sono Portoferraio e Rio Marina, il perché non lo so così come non so perché Campo, Capoliveri e Marciana prenderanno 156 mila euro di finanziamento pubblico del fondo Regionale per la montagna e gli altri cinque Comuni NO. (questa è un’altra storia però sempre molto strana)

Nella direzione APPE uscente, Rio Marina era rappresentata, ora dovrebbe essere la volta di Portoferraio poter scegliere un suo delegato e non indicare un nome di oltre mare come è stato impropriamente fatto. Penso che l’Elba, tramite Portoferraio, possa designare persone di tutto rispetto e capaci professionalmente per occupare un incarico di concetto come l’Autorità Portuale. Cito alcuni nomi che a mio parere e per incarichi in precedenza occupati, potrebbero stabilirsi su quelle poltrone: Roberto Peria, Angelo Zini, Maurizio Papi, Angelo Banfi, Danilo Alessi, Paolo Di Pirro, Piero Landi, Massimo Correani, Francesco Bosi, Giovanni Fratini, Carlo Gasparri, Sergio Bicecci, Mario Ferrari, Luigi Lanera, Roberto Marini, Andrea Gelsi, Claudio Della Lucia, Paolo Ferruzzi, Franca Rosso.

Forse ho dimenticato qualche nome di sicura capacità e me ne scuso, ma di certo chi di Loro venisse eletto, farebbe sicuramente il bene dell’Elba sia sotto il profilo Portuale e organizzativo, sia ambientale demaniale e con particolare attenzione alle problematiche turistiche.