Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Anche per loro ci sarà un medico 24 ore al giorno

Grazie e tre volenterosi veterinari parte finalmente l'invocata reperibilità per notti e fine settimana. Un numero unico e i turni: ecco come funzionerà

Anche per loro ci sarà un medico 24 ore al giorno

L’esigenza era sentita da tempo. E allora ci ha pensato un gruppo di veterinari a organizzarsi per assicurare una presenza durante la notte e nei giorni di festa. All’Elba non esiste una clinica per animali che possa assicurare l’assistenza nelle 24 ore, ed è impossibile partire durante la notte per raggiungerne una sul continente. Quindi non resta che la reperibilità, già organizzata qualche anno fa anche se in maniera parziale in quanto copriva solo alcuni giorni della settimana. Ora invece è stata strutturata su 365 giorni. Tre veterinari, Michele Barsotti, Marco Mugnai e Andrea Osano, a turno sono reperibili la notte dalle 20 alle 8, il sabato, la domenica e nei giorni di festa. Si possono contattare chiamando un unico numero, il 392 3870467, che poi devia la chiamata sui telefoni dei singoli medici. “Abbiamo deciso di mettere un unico numero proprio per rendere la chiamata il più semplice possibile – specifica Barsotti – si ricorda meglio ed evita di dover fare più chiamate prima di individuare il veterinario di turno”. La speranza dei tre veterinari è che qualche altro loro collega si aggiunga a questa iniziativa. Sono 7 in tutto i veterinari liberi professionisti che operano sul territorio elbano, poi c’è il servizio veterinario dell’azienda sanitaria che ha anche la reperibilità notturna, ma non per i piccoli animali. “Quello che è sempre mancato è la disponibilità da parte di tutti gli altri a mettere su un servizio di reperibilità che coprisse tutto l’anno – continua Barsotti – a questo punto noi abbiamo deciso di provarci ma non è certo a numero chiuso. Il servizio è già partito ma chi ha voglia di partecipare si può fare avanti e lo aggiungeremo nei turni. Anzi questo è l’auspicio. Più siamo e meno fatica facciamo”. Intanto il numero di telefono della reperibilità è già stato diffuso presso gli spedali dell’Elba, Piombino e Livorno, presso le farmacie, e le associazioni animaliste. Presto sarà comunicato anche alle forze dell’ordine e in estate alle strutture recettive. “Un servizio volontario – precisa Barsotti – perché non ci sono norme che obbligano i veterinari a prestare tale attività notturna nè durante le feste. Nasce dall’esigenza di colmare una lacuna e, oltre ad essere utile per i residenti ha un impatto importante a livello di immagine sui visitatori che scelgono l’Elba come meta delle proprie vacanze. Così non dovremo sentirci dire dagli ospiti che a causa della mancanza di questo servizio non verranno più sulla nostra isola. Un aspetto che non va sottovalutato. Le polemiche innescate infatti sono giuste se, in presenza di un’emergenza, il veterinario non si trova. Per questo abbiamo deciso di tentare questa strada”.