Quantcast
"Dai congressi emersa grande voglia di cambiare" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Dai congressi emersa grande voglia di cambiare”

E' l'analisi di Peria, candidato alla segreteria del Pd. Quanto al futuro chiarisce: "A disposizione del partito, ma lavorerò per la leadership di Renzi"

"Dai congressi emersa grande voglia di cambiare"

“Queste elezioni hanno evidenziato una forte domanda di cambiamento che proviene da almeno il 40% del partito”. Parte così l’analisi di Roberto Peria sul voto all’interno del Partito Democratico che ieri ha confermato Valerio Fabiani alla guida della federazione Val di Cornia- Elba. Conferma che, da un’analisi delle percentuali, secondo il sindaco di Portoferraio proviene soprattutto dalla città di Piombino..

“Abbiamo vinto all’Elba e a San Vincenzo – spiega – su 19 circoli in 7 ho vinto. Capuano ci ha battuto in un solo circolo, e nel resto ha prevalso Fabiani . Questo vuol dire che, a parte Piombino a favore del segretario uscente, il resto ha espresso una forte volontà di rinnovamento che tocca in maniera importante alcune aree come Campiglia, Venturina e Suvereto, dove abbiamo raggiunto percentuali che si attestano tra il 30 e il 40%”.

Peria annuncia che sarà compattamente e lealmente al fianco di Fabiani per far crescere il Partito Democratico “ma aspettiamo segnali politici chiari che rispondano a questa domanda di cambiamento – sottolinea – che credo crescerà ancora di più con le primarie dell’8 dicembre”. Un segnale positivo sulla via del cambiamento sembra essere anche quello dell’elezione a coordinatore elbano del giovane Lorenzo Lambardi, non renziano ma comunque tra le nuove leve del partito . “Avevamo lavorato per avere nuovi volti – ribadisce Peria – e anche se non mi ha sostenuto io ho firmato per la sua candidatura. Anche è un segnale di questa voglia di rinnovamento, così come anche i nuovi segretari di circolo. A parte Capoliveri e Campo infatti abbiamo vinto noi. E’ il segnale di un partito che vuole vedere scenari nuovi e toccherà al segretario fare iniziative in proposito”.

Dunque il lavoro di Peria all’interno del partito non cambierà, ma è chiaro che s’impegnerà per l’ascesa di Matteo Renzi. “Sono membro di diritto della direzione del partito in quanto sindaco – chiarisce – e sono a disposizione del gruppo con cui ho condiviso questa esperienza straordinaria che ho intenzione di continuare. Ora il mio impegno – conclude Peria –  è per Matteo Renzi perché all’interno del Pd nasca questa nuova leadership”.