Quantcast
Comune, la Corte dei Conti chiede il commissariamento - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Comune, la Corte dei Conti chiede il commissariamento

“Niente di nuovo, ricorreremo a Roma” commenta il sindaco Simoni. La minoranza: “Chiarisca la questione in Consiglio comunale"

Comune, la Corte dei Conti chiede il commissariamento

“Non c’è nulla di nuovo rispetto a un mese fa: ora abbiamo 30 giorni per presentare il nostro ricorso”. Commenta così il sindaco di Porto Azzurro Luca Simoni un articolo sulla stampa locale che darebbe per imminente il commissariamento del suo comune, così come richiesto da una sentenza della Corte dei Conti sul piano di riequilibrio finanziario.
Il Comune infatti, per evitare la procedura di dissesto, potrà ricorrere alle sezioni unite della Corte dei Conti di Roma, e avrà 30 giorni di tempo per farlo . Poi passeranno altri 30 giorni prima che il giudice si pronunci. Se anche in quella sede verrà confermato il no al Piano di rientro, a quel punto subentrerà il Prefetto che nominerà un commissario. Ma proprio sulla ipotesi di commissariamento il sindaco di Porto Azzurro fa una sua precisazione: “In ogni caso , e non è una cosa che avverrà a breve – dice Luca Simoni – il commissario si occuperebbe solo della gestione finanziaria del nostro comune, finchè la situazione non rientrerà nella normalità. Certamente – conclude il sindaco di Porto Azzurro – bene che vada andremo incontro a un periodo in cui il nostro Comune sarà ‘ingessato’, sia negli investimenti che nelle opere”.
Sulla questione Corte dei Conti interviene oggi anche la minoranza del gruppo consiliare Vivere Porto Azzurro. “Siamo certi – si legge in un comunicato – che nel prossimo Consiglio Comunale il Sindaco chiarirà queste questioni. Rimane da evidenziare, per la singolarità del caso – dicono ancora i rappresentanti di Vivere Porto Azzurro – che il piano di riequilibrio presentato dal Comune è stato criticato nella stessa sede della Corte dei Conti dal nuovo Responsabile dei Servizi Finanziari del Comune di Porto Azzurro con motivazioni analoghe a quelle da noi espresse in Consiglio Comunale, e che avevano conseguentemente portato al nostro giudizio negativo e al voto contrario”. “E’ il momento però – conclude la nota della minoranza – che tutti coloro che amano Porto Azzurro si rimbocchino le maniche per contribuire a dare un futuro a questo paese”.