Quantcast
Errori, speranze e certezze - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Errori, speranze e certezze

Una raccomandazione a chi ci manda notizie e comunicati: quando qualcosa non va, c'è una spiegazione semplice

Errori, speranze e certezze

Se c’è una cosa che abbiamo imparato in questi anni di lavoro, modesto ma molto intenso, è che si convive con gli errori. Dal più tecnico, di cui nessuno si accorge (il titolo migliore che magari ti viene solo il giorno dopo) al più banale (il refuso che tutti ti perdonano) al più grande – a volte anche molto appariscente. Un errore al giorno non te lo leva nessuno e chi fa questo mestiere sa di cosa parliamo. Oggi è stata la volta di un lapsus, piuttosto sgradevole, tanto che un “fitness” è diventato “business”. Il lapsus è per definizione involontario: non è un errore di valutazione e c’è poco da spiegare, si può solo correggere e chiedere scusa, ai diretti interessati e ai lettori. Ed è quello che facciamo.

Ripensando in generale a questi anni, a chi cortesemente ci manda le le sue notizie, i suoi comunicati, i suoi avvisi possiamo solo rivolgere una raccomandazione: può capitare che qualcosa non vada. Prima di pensare a chissà quale spiegazione ce n’è una più semplice: la dimenticanza, l’errore. Noi lavoriamo (tanto) per ridurli e migliorare. E anche per fare in modo che, insieme all’errore, ogni lettore trovi ogni giorno anche una cosa buona (almeno) per leggere il nostro giornale. Finora speriamo di averlo fatto. E il fatto di essere il giornale più letto dell’Elba ci conforta.