Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Mola, pronta la nuova passerella per il birdwatching

Era stata bruciata a febbraio del 2012. Il Parco ha riqualificato la zona e sostituito la struttura: si avvicina il periodo migliore per gli avvistamenti migratori, anche di rare specie nordiche

Mola, pronta la nuova passerella per il birdwatching

La delicata zona umida di Mola nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, al confine tra i Comuni di Capoliveri e Porto Azzurro, ha di nuovo la sua passerella per i visitatori. Dopo che nel febbraio del 2012 un incendio aveva bruciato parte dei camminamenti e circa 3.000 mq di canneto, il Parco ha riqualificato l’area e ha provveduto a ripristinare il percorso per favorire le escursioni e il birdwatching. I lavori di manutenzione sono stati completati proprio in vista del periodo più interessante per le osservazioni dei migratori autunnali. Ogni anno vengono infatti segnalate diverse specie rare e alcuni esemplari di popolazioni nordiche si trattengono per tutta la stagione invernale, a conferma dell’importanza di Mola quale luogo di sosta lungo le rotte di migrazione. Per questo motivo, l’area è stata inclusa nella Rete Natura 2000 della UE ed è sia Zona di Protezione Speciale che Sito di Importanza Comunitaria. Compito del Parco è pertanto quello di monitorare lo stato di conservazione, garantire la tutela, promuovere la divulgazione dei valori della biodiversità. A tal fine si comunica che verranno organizzati alcuni appuntamenti per l’osservazione degli uccelli svernanti.