Quantcast
Capitaneria, controlli nei ristoranti: multe da 3mila euro - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Capitaneria, controlli nei ristoranti: multe da 3mila euro

Verifiche a Portoferraio: una denuncia per tentata frode in commercio per il cattivo stato di conservazione degli alimenti. Sequestrati 30 chili di prodotto ittico. Due locali sanzionati per la mancanza di documentazione sul pescato

Capitaneria, controlli nei ristoranti: multe da 3mila euro

Il controllo degli uomini della Capitaneria di Porto di Portoferraio nei confronti di ristoranti e punti di somministrazione di prodotti della pesca continua ancora in questa coda di stagione estiva. Nell’ultima settimana, in particolare, le verifiche si sono dirette verso gli esercizi di Portoferraio, sia al centro che nella periferia cittadina. Non sono mancati i casi di irregolarità. Il titolare di un ristorante dell’abitato è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria per tentata frode in commercio per la mancanza delle indicazioni che per legge devono accompagnare la somministrazione del pescato e per il cattivo stato di conservazione degli alimenti. L’azione degli agenti ha condotto anche al conseguente sequestro di circa 30 chili di prodotto ittico. Altri due ristoranti in periferia sono invece stati sanzionati con una multa di 3mila euro per la mancanza di documentazione comprovante la provenienza del pesce che veniva somministrato alla clientela. Questo tipo di accertamenti nel corso dell’estate si sono ripetuti costantemente e proseguiranno ancora nei prossimi giorni nei confronti degli esercizi di ristorazione di tutto il territorio isolano. La Capitaneria ricorda che ha lo scopo fondamentale di controllare la corretta gestione dei prodotti ittici, garantendo il consumatore finale sulla genuinità del prodotto che si trova sulla tavola.