LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il gruppo elettrogeno non ce la fa: black out a Pianosa

Una manutenzione programmata ma l'impianto sostitutivo non ha retto. Enel spiega: "I disservizi sembrerebbero dovuti a un eccesso di prelievo da parte dei carichi privati dell’isola che potrebbero aver sovraccaricato"

Il gruppo elettrogeno non ce la fa: black out a Pianosa

Black out notturni fra sabato e domenica a Pianosa. A spiegare l’accaduto interviene Enel Infrastrutture e Reti, precisando che il cavo sottomarino che alimenta l’isola, è in riparazione programmata secondo il piano di manutenzione e potenziamento della rete elettrica di Enel. In sostituzione della fornitura con il cavo sottomarino, Enel spiega di aver “assicurato l’alimentazione a Pianosa con un gruppo elettrogeno di adeguata potenza ed ha posizionato sull’isola un altro gruppo di riserva della medesima potenza nel caso in cui dovessero verificarsi problemi al gruppo attivo”. “I disservizi verificatisi – spiega – sembrerebbero dovuti a un eccesso di prelievo da parte dei carichi privati dell’isola che potrebbero aver sovraccaricato il gruppo elettrogeno. In entrambi i casi di blackout Enel è intervenuta immediatamente grazie all’ottima collaborazione con il direttore del penitenziario e con la Capitaneria di Porto ed ha ripristinato il servizio elettrico”. Enel inoltre fa sapere di aver organizzato un presidio stabile presso l’isola con il proprio personale e nella mattinatadi oggi ha effettuato un apposito sopralluogo anche con l’elettricista del penitenziario per verificare eventuali disfunzioni agli impianti privati ed evitare che il problema si ripeta”.