LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Malore grave, lo soccorre sulla spiaggia la Capitaneria

Un uomo di 50 anni colpito probabilmente da ictus a Luisi D'Angelo, vicino a Rio Marina. Per la difficoltà dell'accesso da terra, la Guardia costiera e la Misericordia intervengono via mare, per trasferirlo all'ospedale

Malore grave, lo soccorre sulla spiaggia la Capitaneria

Un uomo colto da gravissimo malore è stato soccorso dalla Capitaneria di Porto. È successo nel pomeriggio di ieri, quando è giunta alla Capitaneria una richiesta di assistenza da parte della sala operativa del 118: la chiamata parlava di un uomo, un cinquantenne della provincia di Siena, presumibilmente colto da ictus in acqua presso la spiaggia Luisi D’angelo, a Rio Marina. Dopo essere stato portato a riva per i primi soccorsi, per l’uomo – date le gravi condizioni – si rendeva necessario il trasferimento presso una struttura sanitaria. Non essendo possibile il trasporto via terra data l’inaccessibilità della spiaggia, la sala operativa del 118 ha richiesto alla Guardia Costiera un intervento via mare. Sul posto è stato così inviato, da Porto Azzurro il gommone della Misericordia con a bordo personale della stessa Associazione e della Guardia Costiera. Giunti sul posto, i volontari e i militari provvedevano ad imbarcare l’uomo sul gommone, appositamente dotato di barella per il soccorso di infortunati. Si decideva di trasferire l’uomo nel vicino porto di Rio Marina, ove un’autoambulanza era a attenderlo per il successivo ricovero all’ospedale di Portoferraio. Come già successo in altre occasioni, anche questa volta la collaborazione tra la Guardia Costiera e l’Associazione Misericordia ha reso possibile la migliore soluzione di fronte ad una richiesta di assistenza sanitaria.