Quantcast
Sparava ai cinghiali nel Parco con carabina contraffatta - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Sparava ai cinghiali nel Parco con carabina contraffatta

La Forestale ha sorpreso una persona alla finestra mentre maneggiava un'arma (con silenziatore e cannocchiale) mai denunciata. Durante la perquisizione trovate munizioni di grosso calibro per ungulati

Sparava ai cinghiali nel Parco con carabina contraffatta

Tra Poggio e Marciana, all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, a seguito di un’operazione condotta congiuntamente dal personale del Corpo Forestale dello Stato in servizio presso i comandi Stazione di Marciana Marina e Portoferraio, è stata sorpresa una persona alla finestra di una struttura mentre maneggiava una carabina contraffatta dotata di silenziatore e cannocchiale, arma risultata, inoltre, mai denunciata all’Autorità di pubblica sicurezza. Gli agenti della Forestale hanno successivamente svolto la perquisizione dei locali della struttura rinvenendo al suo interno un consistente quantitativo di munizioni di grosso calibro per ungulati. I Forestali hanno pertanto proceduto al sequestro penale dell’arma contraffatta e del relativo munizionamento, denunciando il soggetto all’Autorità Giudiziaria per la violazione dell’art. 3 L. 110/75 (alterazione di armi), dell’art. 38 del testo unico di Pubblica sicurezza (omessa denuncia di detenzione di armi e munizioni) e dell’art. 11, comma 3, L. 394/91 (introduzione di armi all’interno di un Parco Nazionale). Il sostituto procuratore della Repubblica di Livorno Antonella Tenerani ha successivamente convalidato la perquisizione e il sequestro giudiziario.