LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dopo un’inaugurazione a ritmo Jazz stasera la pianista Beatrice Rana

Musica classica al Teatro dei Vigilanti di Portoferraio, con un programma molto impegnativo composto dalle opere di J.S. Bach, Muzio Clementi e Robert Schumann

Dopo un'inaugurazione a ritmo Jazz stasera la pianista Beatrice Rana

Dopo un’ inaugurazione del Festival Elba Isola Musicale d’Europa al ritmo di jazz del Trio Pieranunzi dedicato alle colonne sonore dei film di Federico Fellini, entra in scena al Teatro dei Vigilanti di Portoferraio la musica classica.

Questa sera la ventenne pianista pugliese Beatrice Rana, formatasi al conservatorio di Monopoli intitolato proprio a Nino Rota, e già vincitrice dell’importantissimo Concorso Internazionale di Montreal, presenterà all’esigente pubblico della XVII edizione del Festival un programma molto impegnativo composto dalle opere di J.S. Bach, Muzio Clementi e Robert Schumann.
Del grande Johann Sebastian si ascolterà la Partita n.1 in sei movimenti, che fa parte di una raccolta delle suite originariamente chiamate “tedesche” del 1730; di Muzio Clementi, uno dei fondatori dell’arte pianistica e costruttore dello strumento stesso, sarà eseguita la Sonata op. 40 n. 2 del 1802, di raro ascolto; mentre del romantico Robert Schumann sarà presentato dalla composizione giovanile Variazioni Abegg op. 1 e dagli imponenti Studi Sinfonici del 1834.