Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

A Capoliveri dal 1° al 4 settembre festival “Le voci della poesia”

”Esperienze, avventure e progetti di poesia e teatro", al via la dodicesima rassegna condotta e diretta da Giorgio Weiss

A Capoliveri dal 1° al 4 settembre festival "Le voci della poesia"

Capoliveri, nella piazzetta Anfiteatro della Vantina, dal 1° al 4 settembre ospita il 12° Festival Internazionale – Le Voci della Poesia 2013 (2002 – 2013) ”Esperienze, avventure e progetti di poesia e teatro”. Dal 2009 l’ente associativo di Giorgio Weiss, in qualità di promotore del Festival, è inserito nel novero degli organismi patrocinati dal Ministero dei Beni e Attività Culturali per il Teatro – Promozione e Perfezionamento Professionale.

Domenica 1° settembre
PROMESSE POETICHE – gara poetica

Lettura dei componimenti finalisti da parte dei giovani autori. La giuria, composta da Alessandra Aprile, Brigitta Boldt, Don Emanuele Cavallo, Luciano Geri e Fabrizio Prianti, sceglie i tre componimenti migliori, valutando sia la bontà dei testi che l’espressività della lettura.
ANDREA FIDELIO – spettacolo musicalgiocoso
Originale artista, premiato dalla Federazione Nazionale Arte di Strada per il suo linguaggio teatrale che si sposa alla musica attraverso eccezionali tecniche vocali che si integrano con la giocoleria.

Lunedì 2 settembre
Compagnia DONATI-OLESEN – Comedy Show – spettacolo comico

Spettacolo tra il cabaret e il teatro interpretato da Giorgio Donati e Jacob Olesen, attori-rumoristi, musicisti, mimi, trasformisti, ciarlatani. Racconta, in un alone di comicità surreale, di piloti giapponesi, di ragazze tenute prigioniere da Dracula, di motociclisti fanatici e rompicollo. Gesti e virtuosismi musicali nell’assurdo, distorsioni della logica, giochi del paradosso, costantemente accompagnati da riproduzioni di rumori ì più diversi: rombi, stridori, fruscii, botti ed esplosioni. Uno spettacolo congeniale a qualsiasi tipo di pubblico, sia degli adulti che dei bambini.

Martedì 3 settembre
Compagnia IL PUNTO – NOVECENTO di e con ANTONELLO AVALLONE dal monologo di Alessandro Baricco – con musiche di Ennio Morricone e costumi di Red Bodò – spettacolo teatrale

Il testo di Baricco, che racconta la leggenda di un pianista che ha trascorso la vita sull’oceano a bordo di un piroscafo senza mai scendere a terra, ha ispirato il film di Giuseppe Tornatore “La leggenda del pianista sull’oceano”.
Avallone è riuscito a portare sul palco, con grande eleganza ed ironia, quel testo così denso di poesia, musica raccontata e nostalgia. Egli offre al pubblico due momenti di grande profondità: il primo è quello del monologo e delle sue sfumature letterarie ed il secondo è quello dell’attore che dipinge su di sé le vicissitudini raccontate e le vive, le respira e le regala alla platea con reciproca emozione.

Mercoledì 4 settembre
TUTTA POESIA – serata dedicata al verso con la partecipazione del pubblico

Riversiamo versi di diverse versioni verso il versante versatile ed estroverso di una platea-universo che verrà attraversata da verseggiatori vertiginosi quali Patrizia Bettini, Maria Gisella Catuogno, Manuela Cavallin, Rosy Chisari, Marinella Da Roit, Giancarlo Fascendini, Luciano Geri, Franco Giannoni, Nunzio Marotti, Angelo Mazzei, Alessandra Palombo, Marco Prianti, Mario Reali, Riccardo Santini, Ida Tagliabue e, per concludere, Giorgio Weiss.

MARCO PRIANTI – RICCARDO SANTINI – Spleen – concerto di poesia
Versi liberamente tratti da “Le fleurs du mal” di Charles Baudelaire e accompagnamento musicale ispirato da “An American Prayer” di Jim Morrison.

Giovedì, 5 settembre ore 19.30
Compagnia RUINART di GAETANO CARDUCCI
IL MONDO DEI BAMBINI NELLA PIAZZA DI CAPOLIVERI – Grande festa di chiusura in piazza in un mondo fantastico creato per i bambini dell’Elba

La Compagnia Ruinart di Pontassieve è famosa per le sue gigantesche costruzioni gonfiabili che si muovono senza sosta, si animano e si trasformano.

Un’animazione teatrale di forte impatto spettacolare, che fa entrare il pubblico d’ogni età in una sarabanda di sorprendenti giochi con giganteschi e leggeri giocattoli ad aria: la bolla che cammina, gli spaghetti volanti, i serpenti da cavalcare e le bolle vaganti che liberano da ogni resistenza anche i bambini più timidi o timorosi. La direzione artistica e la conduzione sono di Giorgio Weiss.