LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Le isole toscane raccontate da Osvaldo Bevilacqua

Ieri su Rai2 l'appuntamento con “Sereno Variabile” con immagini dell'Elba, di Montecristo e di Pianosa

Le isole toscane raccontate da Osvaldo Bevilacqua

Le isole dell’Arcipelago toscano sono state protagonista della puntata di Sereno Variabile in onda ieri su Rai2. Molte le località e le attività presentate da Osvaldo Bevilacqua nel corso del programma. La puntata si apre con l’Isola di Montecristo, che fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e che costituisce una riserva naturale statale integrale. Proprio per questo motivo non è possibile pernottare sull’isola e sono vietate la pesca, la balneazione e la navigazione entro 1000 metri dalla costa. Gli unici a poter accedere e vivere sull’isola sono due agenti del Corpo Forestale dello Stato, tra cui anche donne, che si alternano ogni due settimane per difendere la flora e la fauna di Montecristo. In particolare, sull’isola vivono specie animali e vegetali un tempo diffuse in tutto il Mar Mediterraneo come la vipera di Montecristo, il discoglosso sardo e l’unica popolazione italiana di capra selvatica. Osvaldo Bevilacqua si sposta all’Isola d’Elba. La Guardia Costiera presenta un nuovo aeroplano, dotato di una strumentazione tecnologicamente avanzata per le attività di protezione dell’ambiente marino, permettendo di individuare inquinatori anche a grandi distanze. Uno sguardo anche ai vini DOCG e DOC, che sono la principale produzione agricola dell’isola. A Marina di Campo Bevilacqua incontra i pescatori, che offrono la possibilità di praticare ittiturismo e pescaturismo, ovvero gite con cena e pernottamento in barca, oppure direttamente a casa dei pescatori. Il conduttore incontra anche l’ultimo dei pastori rimasto sull’Elba, che oggi produce, con latte di pecora, ricotte e formaggi, ed un artigiano che crea gioielli da pietre da lui raccolte nei pressi delle vecchie miniere dell’isola. Sempre in mare, Osvaldo Bevilacqua parlerà di immersioni subacquee con gli istruttori dell’Elba, che illustrano le possibilità di immergersi sui diversi fondali delle isole dell’Arcipelago Toscano, tra cui Pianosa dove sono state posizionate alcun boe per salvaguardare i praticanti di questa disciplina sportiva