Quantcast
Caro Marcello, la tua forza e generosità resteranno con noi - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Caro Marcello, la tua forza e generosità resteranno con noi

di Marco Gulinelli (Vigili del fuoco isola d'Elba)

Caro Marcello, la tua forza e generosità resteranno con noi

Caro Marcello, 

per comprendere chi sei è bastato vedere quante innumerevoli persone sono venute a trovarti al Distaccamento e la marea di gente presente dentro e fuori la Chiesa per salutarti.

Erano presenti oltre al personale del comando di Livorno, anche i colleghi di Grosseto del distaccamento di Follonica, di Prato, di Genova e tanti colleghi in pensione. Personale delle associazioni di volontariato, della ex Comunità Montana, del Corpo Forestale dello Stato con i quali hai passato ore, anzi, a volte giorni per difendere i boschi dagli incendi, di questa meravigliosa isola dove sei nato. I rappresentanti delle Forze dell’ordine e della Polizia Urbana del 118 che tante volte hai incontrato negli innumerevoli interventi sul territorio sia in terra che in mare. Tantissimi giovani, qualcuno ora stagionato, ai quali hai insegnato e infuso con la Tua caparbietà la professionalità e la passione per questo mestiere, per il quale non basta avere cervello ma ci vuole anche tanto cuore. E Tu questo insegnamento lo hai trasmesso in modo egregio.

Ti sei voluto mettere in gioco tante volte raggiungendo sempre gli obbiettivi che ti eri dato per accrescere il Tuo livello di professionalità da mettere a disposizione della comunità. Per me, con la tua posatezza, sei stato il diluente al mio modo di fare, diciamo, un po’ spigoloso e un collaboratore quanto mai indispensabile. Ai Tuoi splenditi genitori ma a Simona e alle Tue figlie, in particolare, voglio chiedere scusa per tutte quelle giornate della Tua vita che gli abbiamo rubato e sono state tante. Non ci avete detto mai nulla, anzi sono assolutamente convinto che molto spesso lo avete spinto voi, dandogli serenità, proprio in virtù del grande amore che Vi lega a Lui, grazie grazie di cuore.

Caro Marcello sento i Tuoi gentili rimproveri, ma tutto questo te lo dovevo, a Te, forse, sembra poco quello che hai dato, ma invece è tantissimo sia per la famiglia dei “pompieri” che per la cittadinanza non solo elbana ma ovunque sei stato chiamato a prestare la tua opera di soccorritore. Il Tuo spirito, la Tua determinazione sarà sempre con tutti noi.