LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

All’Elba cieli troppo puliti per tv e telefonini

di Romano Bartoloni

All'Elba cieli troppo puliti per tv e telefonini

Pare che l’aria dell’Elba vibri di onde elettromagnetiche impazzite. Forse è colpa dell’antico spirito ribelle dell’isola o forse perché si affollano sulla sua testa gli incroci di rotte aeree, satellitari e non solo. Certo è che, per una sorta di vocazione isolazionistica, televisione, radio, cellulari e persino la telefonia fissa funzionano a scartamento ridotto come in continente nei tempi pioneristici di parecchi anni fa. Viceversa, ed è questa la notizia esplosiva della folle anomalia degli spazi celesti elbani, si riceverebbero forti e chiari i segnali che si scambiano in gran segreto gli 007. Esperti di turno assicurano che a Poggio come a Rio Elba possono captarsi le trasmissioni degli spioni internazionali anche se non sarà facile decifrarne i codici, perché si sarebbe lontani dagli effetti dello smog elettromagnetico. Viene il sospetto che le pessime coperture del digitale terrestre (i canali tv appaiono e scompaiono a loro capriccio), dei telefonini e delle pennette dei pc non siano causati da ripetitori e potenziatori inefficaci, bensì dai cieli elbani troppo puliti. Chi è in vacanza si metta l’anima in pace e rinunci, una volta tanto, alle comode abitudini cittadine. Ma stia in guardia dai servizi segreti del Grande Fratello che sembra abbiamo puntati occhio e orecchio anche da queste parti.