LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I negozianti di piazza Gori: “Proteste in piazza Cavour? E noi?”

I commercianti davanti al municipio: "Siamo desolatamente lontani da ogni tipo di manifestazione. E alle promesse non c'è stato nessun seguito"

I negozianti di piazza Gori: "Proteste in piazza Cavour? E noi?"

In questi giorni si fa un gran discutere sull’ubicazione del palco in piazza Cavour, queste discussioni nascono dal fatto che a Portoferraio non c’è un’organizzazione capillare degli eventi estivi, che dovrebbe essere programmata con largo anticipo. Tali eventi o punti d’attrazione dovrebbero interessare e coinvolgere tutto il centro storico e non solo la Calata e piazza Cavour. Comprendiamo la signora Landro che si sente penalizzata dalla posizione del palco, ma cosa dovremmo dire noi commercianti di piazza Gori (davanti al Municipio) che siamo desolatamente lontani da ogni tipo di manifestazione? Abbiamo più volte chiesto all’Amministrazione di organizzare anche nella nostra piazza due o tre eventi nella stagione estiva, di posizionare anche qui qualche panchina, ma alle promesse non c’è stato nessun seguito.

E veniamo a sabato 11 agosto. “Finalmente un evento in piazza Gori. – abbiamo pensato noi”. Il concerto in ricordo di Giorgio Gaber si doveva tenere sulle scale dei locali ex posta, infatti alle ore 18 il vigile faceva sgombrare il parcheggio. Alle 18,30 contrordine, niente più concerto, le macchine sono tornate nei parcheggi e noi abbiamo assistito basiti a tutta questa scena. Alla fine il cantante si è esibito sulle scale davanti all’Angolo bar. Grazie per l’attenzione.

I commercianti di piazza Gori