Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

L’Elba della Seconda guerra mondiale sullo Scoglio

La prestigioda rivista storica è in edicola con un nuovo numero con ampio spazio dedicato al '40-'45. Fra tante chicche l'episodio dei preti marcianesi che nel 1740 respinsero armi in pugno la flotta inglese. E tante altre storie

L'Elba della Seconda guerra mondiale sullo Scoglio

E’ in edicola “Lo Scoglio”, la rivista di storia, cultura e varia umanità fondata trent’anni fa da Aulo Gasparri e Fortunato Colella. Il numero estivo dedica ampio spazio alle vicende della Seconda Guerra Mondiale, quando l’Elba fu invasa prima dai Tedeschi e poi dalle truppe alleate, che costarono la vita a tanti militari, ma coinvolsero tragicamente anche la popolazione civile. Gli articoli sono firmati da Ruggero Elia Felli, da Marcello D’Arco, da Roberto Adamoli e da Umberto Gentini che raccontano episodi inediti, ricostruiti attraverso testimonianze e documenti conservati negli archivi militari.

Si parla poi degli eventi più importanti della stagione culturale elbana come il Premio Letterario Elba-Brignetti ed il Premio Giornalistico intitolato al grande Gaspare Barbiellini Amidei che tanto lustro ha dato alla nostra isola ed ha scritto pagine memorabili per “Lo Scoglio”.

Lo sapevate che il Mausoleo Tonietti di Cavo perde i pezzi? Ce lo ricorda Maria Gisella Catuogno che invoca interventi urgenti di restauro della monumentale opera del Coppedè.
Giorgio Giusti rivela i risultati di una ricerca sul trasporto del granito dalle cave di San Piero alla Roma imperiale, Mario Cignoni ricorda le origini del culto valdese a Rio Marina, il giovanissimo George Guida presenta una sintesi della tesi discussa ad Oxford sulla fondazione di Cosmopoli.

Basati su recenti ricerche d’archivio, ecco gli articoli di Sivestre Ferruzzi, che rende noto un documento del 1324 sulla vigilanza della costa marcianese, di Lucia Paoli, che ha scoperto una corrispondenza del 1571 riguardante un gustoso episodio di storia minore con protagonista una bellissima ragazza di Capoliveri, ma anche di Mons. Enrico Lombardi, che rievoca un episodio del 1742, quando i preti di Marciana respinsero con le armi un attacco dei soldati inglesi.

I lettori de “Lo Scoglio” potranno inoltre ripercorrere con Luigi Cignoni le fasi del restauro di un Crocifisso ligneo cinquecentesco ritrovato in un magazzino della Parrocchia di Capoliveri e, grazie ad una relazione della soc. SACI, andare alla riscoperta delle sepolture della chiesa di San Niccolò in San Piero. La copertina riproduce un dipinto della Villa dei Mulini conservato nel Museo Ermitage di San Pietroburgo, l’inserto centrale presenta due stampe di Ignazio Danti del XVI secolo, nell’ultima di copertina ecco un’incisione di Cocchi del 1871 raffigurante Capo Stella.