Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Due ettari di macchia in fiamme fra Cavoli e San Piero

Decine di persone a lavoro dal pomeriggio: probabile origine dolosa del rogo. Sul posto i rilievi del Nucleo investigativo della Forestale. E alle 16 un piccolo rogo, probabilmente causato da un mozzicone, è stato spento a San Giovanni

Due ettari di macchia in fiamme fra Cavoli e San Piero

Ha mandato in fumo circa 2 ettari di macchia mediterranea l’incendio che si è sviluppato ieri pomeriggio intorno alle 17 in località Castancoli, tra Cavoli e San Piero: impegnate decine di persone tra Vigili del Fuoco, volontari della Protezione civile e addetti del servizio antincendio della provincia.C’è il forte sospetto che l’origine del rogo sia di origine dolosa, probabilmente qualcuno potrebbe averlo innescato da un sentiero della zona, visto che non vi sono strade nei paraggi.  Al momento il rogo sarebbe comunque stato messo sotto controllo, ma è stato necessario, se non risolutivo, l’intervento dell’elicottero antincendio delle regione Toscana. Infatti la zona insiste in un punto alquanto impervio per i soccorsi che sono stati alquanto difficoltosi. Ci sono stati momenti di preoccupazione quando le fiamme si sono spinte a una decina di metri di un magazzino, e a un centinaio da alcune abitazioni.  Ma ripetiamo: la situazione è ora sotto controllo. Sul posto stanno operando gli uomini del Nucleo investigativo antincendio del Corpo Forestale dello Stato.

Ma intanto il capitolo incendi non si chiude, purtroppo, con San Piero. Un altro episodio si deve segnalare, meno grave come effetti ma potenzialmente altrettanto dannoso. Ieri pomeriggio alle 16.15 circa, in strada a San Giovanni, alcune persone hanno spento un principio di incendio probabilmente causato da un mozzicone. Fortunatamente ci sono riusciti e non risultano conseguenze di alcun tipo, ma il gesto è davvero pericolosissimo, soprattutto in questa stagione.