LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dal Pd un “consiglio” a Galli: fermare i lavori alla valle di Riale

Il coordinamento del circolo chiede al sindaco "di promuovere una pausa di riflessione sulle opere fin qui realizzate e su quelle programmate". E un controllo sulla gestione dell'appalto

Dal Pd un "consiglio" a Galli: fermare i lavori alla valle di Riale

Il coordinamento del circolo PD di Rio Marina e Cavo dopo avere visionato gli atti relativi del progetto esecutivo per gli interventi di messa in sicurezza della Valle di Riale (1° e 2° stralcio), ha consigliato al sindaco Galli di promuovere una pausa di riflessione sulle opere fin qui realizzate e su quelle programmate. Dall’esame degli atti progettuali, fra l’altro, si sono evidenziate differenze tra quanto previsto e quanto finora realizzato, in particolare laddove il muro è stato costruito in quattro modi differenti rispetto al progetto. Il circolo del Partito democratico, già a novembre 2011 trasmise, all’allora sindaco Mancuso, un’osservazione critica dove si rilevava come quell’intervento fosse pericoloso per l’intero abitato di Rio Marina, poiché si andava a creare una situazione simile alle alluvioni che avevano colpito Genova e agli altri paesi della Liguria. Le preoccupazioni del circolo del Pd non sono mai state né preconcette né umorali, ma dovute a dati oggettivi, come la relazione idraulica allegata al progetto. In essa sono osservati i dati pluviometrici che partono dall’anno 1952, escludendo però dall’analisi l’anno 1951, vale a dire quando sul nostro territorio si verificò l’alluvione più imponente del secolo scorso. Le nuove opere, fra l’altro, interessano la zona di fondovalle, e cioè nel centro del paese, prima ancora di eseguire opere di sistemazione idraulica a monte, cioè nella zona tra l’officina e il fosso della miniera e del Monte Fico. Le opere previste limiterebbero di fatto l’accesso ai proprietari dei “giardini” di fronte al Fosso di Riale, e il muro realizzato sui due lati del fosso impedirebbe il regolare deflusso delle acque piovane provocando probabili allagamenti nelle zone basse d el paese. La commissione autonomie locali del circolo del Partito democratico ha trasmesso, nei giorni scorsi, al sindaco Galli una relazione dettagliata e suggerendo di procedere a una fase sospensiva di verifica di opportunità delle opere da realizzare e anche a un controllo della gestione dell’appalto.

Pd Rio Marina