LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Carenza di sangue, la Toscana chiede aiuto alle altre Regioni

Grave carenza e i nostri ospedali sono costretti ad approvigionarsi delle unità mancanti presso gli altri centri italiani. L'Avis di Portoferraio lancia un appello a donatori vecchi e nuovi: "Una grave difficoltà, aiutate i malati"

Carenza di sangue, la Toscana chiede aiuto alle altre Regioni

L’emergenza sangue è più grave del solito. L’Avis di Portoferraio informa che per la carenza di sangue del gruppo 0 positivo e 0 negativo, la Regione Toscana, per non compromettere l’erogazione delle attività sanitarie, è stata costretta ad approvvigionarsi presso altre regioni delle unità mancanti.

Per tale motivo l’Avis invita tutti i donatori periodici che si trovino nelle condizioni di idoneità per poter donare di presentarsi alla Sezione trasfusionale di Portoferraio per dare il loro contributo in questo momento di grave difficoltà. Con l’occasione l’Avis invita tutti coloro che sono in condizioni di salute per farlo, in particolare giovani, che possono per la prima volta avvicinarsi alla donazione cogliendo così l’opportunità di vivere un momento di solidarietà certi che la loro donazione sarà un aiuto insostituibile per tutti quei malati che oggi lottano nella incertezza, nella paura e nella solitudine in cui la malattia li ha costretti. Si ricorda che le donazioni potranno essere effettuate tutti i giorni della settimana esclusa la domenica in orario “7.30-10″.