LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Porto Azzurro, divieti contro il volantinaggio libero

Nei giorni scorsi il sindaco ha firmato un’ordinanza per regolamentare la distribuzione sul territorio comunale del materiale pubblicitario cartaceo. Previste sanzioni da 25 a 500 euro per chi non rispetta le nuove regole

Porto Azzurro, divieti contro il volantinaggio libero

Porto Azzurro contro il volantinaggio libero. D’ora in poi a “Longone” chiunque volesse pubblicizzare la sua azienda o un evento attraverso i volantini dovrà seguire un iter ben preciso: il sindaco Luca Simoni con un’ordinanza dei giorni scorsi ha vietato il volantinaggio libero nei parcheggi, nelle piazze, davanti alle abitazioni private e attraverso qualsiasi tipo di affissione non autorizzata. I motivi di questa decisione riguarderebbero i disagi al decoro del paese con conseguente aggravio di spese per l’ente costretto a impiegare uomini, mezzi e risorse finanziare per la raccolta del materiale. “La diffusione della pubblicità – si legge nell’ordinanza – tramite volantini e depliant nelle vie, nelle piazze, nei portoni, sui parabrezza delle auto in sosta e in tutti gli altri luoghi pubblici del Comune causa un’enorme quantità di rifiuti di difficile raccolta e, quindi, un evidente degrado dell’igiene e del decoro dell’intero territorio comunale.” L’ordinanza parla anche di disagi per i passanti a causa dell’azione continua, forzata e imperterrita di consegna di materiale pubblicitario. Gli unici modi che il Comune riconosce per la distribuzione sono quelli della consegna nelle cassette postali o a mano nelle abitazioni private. Le ditte interessate a pubblicizzarsi attraverso il volantinaggio dovranno inoltre segnalare preventivamente, almeno cinque giorni prima, al Comando di Polizia la data di inizio delle operazioni depositando una copia del volantino e gli incaricati dovranno essere muniti di apposito tesserino di riconoscimento. Per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro.