Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Gli operai della Lucchini protestano: porto bloccato per oltre un’ora

Disagi per una manifestazione che ha inizialmente rallentato il traffico, poi si è spostata nella zona degli imbarchi. La Capitaneria: “Manifestazione pacifica, solo un lieve ritardo ad un traghetto”

Gli operai della Lucchini protestano: porto bloccato per oltre un'ora

Una manifestazione di protesta degli operai della Lucchini ha bloccato per oltre un’ora il traffico sul porto di Piombino. Erano le 10 quando un corteo composto da circa 3/400 persone si è inizialmente attestato all’altezza dell’ultima rotonda di accesso al porto, bloccando il traffico veicolare.
Una parte del corteo, con tanto di bandiere rosse e striscioni, si è poi spostata nell’area portuale , andando a piazzarsi direttamente di fronte all’accesso alle navi, e facendo ingresso anche all’interno della stiva del traghetto Moby Lally, in quel momento fermo in porto per una riparazione.
Immediato l’arrivo sul posto delle Forze dell’Ordine, che hanno cercato di dissuadere i manifestanti dal continuare nella protesta, che nel frattempo ha ritardato per oltre un’ora il traffico delle auto in partenza per l’Elba.
La manifestazione si è sciolta spontaneamente intorno alle 11,30. Da una verifica operata dalla Capitaneria di Porto di Piombino, non ci sono state conseguenze sul traffico marittimo, se non un lieve ritardo nella partenza della Elba Corsica Ferries, che sarebbe stata posticipata di qualche minuto per dare modo ai passeggeri muniti di biglietto di imbarcarsi correttamente.