Quantcast
I minerali elbani sono anche a Tokio. Ora apre il museo di San Piero - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I minerali elbani sono anche a Tokio. Ora apre il museo di San Piero

di Luigi Celleri (mineralogista)

I minerali elbani sono anche a Tokio. Ora apre il museo di San Piero

…“Fa una certa emozione vedere nel Museo mineralogico di Tokio, accanto ad uno dei primi campioni di rocce lunari ed esposto quale rappresentante di un campione terrestre, un bellissimo aggregato di tormaline policrome proveniente da: Grotta d’Oggi – San Piero – Elba Island –Italy. Questi campioni sono “testimonial” e splendidi promotori di uno dei più preziosi “marker territoriali “dell’Isola: la natura e la cultura geomineralogica”. A partire dalla seconda metà del 18° secolo, questo paese del Comune di Campo vanta una storia mineralogica di rilevanza internazionale. Insigni scienziati, collezionisti e studiosi, italiani e stranieri, contribuirono nei tempi passati a costruire la fama e il “mito” di questo luogo, tanto piccolo quanto ricco di rari minerali. Sono ben sette le nuove specie mineralogiche al mondo descritte nelle rocce granitiche dell’area San Piero; tra queste l’Elbaite (tormalina nobile di alto interesse gemmologico, oggi rinvenuta in moltissime località estere) è sicuramente la più famosa. Il parziale esaurimento dei giacimenti avvenuto verso la fine del 19° secolo fece sì che in loco questa ricchezza culturale venisse pressoché dimenticata, furono quindi abbandonate le località di ricerca e si perse la memoria dei personaggi che contribuirono alle scoperte del passato. Tuttavia, le spettacolari collezioni mineralogiche costituite in quegli anni e conservate presso i principali musei italiani ed esteri, nonché la documentazione scientifica passata e recente, hanno mantenuto vivo in tutto il mondo lo straordinario interesse per i giacimenti di quest’area. È per questo che il Comune di Campo nell’Elba, con l’apertura del museo di San Piero vuole riproporre un’opportunità eccezionale nel far rivivere le ricchezze mineralogiche, gemmologiche, geologiche e naturalistiche della nostra terra. Il museo si basa sulla disponibilità di una collezione di campioni mineralogici e di gemme grezze e tagliate provenienti dall’Isola d’Elba e in particolare dall’area di san Piero. Tale collezione si basa in parte su alcuni ritrovamenti effettuati negli anni ’80 e primi anni ’90 del secolo scorso, rivestendo un alto interesse scientifico, storico, documentale ed estetico.